Contenuto sponsorizzato

''Omesso versamento di ritenute fiscali per 2,2 milioni di euro'': azienda nel mirino delle fiamme gialle trentine. Scatta il sequestro

Il Gip ha disposto il sequestro, finalizzato alla confisca, anche per equivalente, dei valori della società specializzata nella prospezione marina e della villa del rappresentante legale

Pubblicato il - 16 aprile 2019 - 10:21

TRENTO. Un'impresa leader nel settore della prospezione marina e della bonifica di fondali. Una grande realtà che è finita nel mirino della guardia di finanza: l'accusa è quella di omesso versamento di ritenute fiscali.

 

In particolare la grande realtà, ora in liquidazione, avrebbe, secondo l'accusa, negli anni 2013 e 2014 omesso di versare le ritenute fiscali, operate quale sostituto d'imposta, per una cifra ingente, di 2,2 milioni di euro.

 

A condurre gli approfondimenti è stato il Nucleo di polizia economico-finanziaria di Trento. Quindi la richiesta della Procura della Repubblica di Trento e la concessione da parte del Gip di un sequestro, finalizzato alla confisca, anche per equivalente, di beni e valori per un ammontare complessivo di 2 milioni e 259.457,57 euro. Questo sarebbe il valore equivalente delle presunte ritenute non versate. 

 

È quindi scattato il sequestro di liquidità per oltre 434.000 euro dei conti societari e su analoghi rapporti e polizze intestati al rappresentante legale. Sotto sequestro anche le quote societarie e una villa con garage di proprietà del rappresentante legale della realtà, dal valore  di circa 1 milione e 825.000 euro.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19. 30 del 06 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
07 maggio - 19:38
Incoraggianti i dati della campagna vaccinale in Trentino, con ottimi risultati negli over 70 e quasi il 90% degli over 80 coperti con almeno una [...]
Cronaca
07 maggio - 19:16
Tra i nuovi contagiati ci sono 27 tra bambini e ragazzi: 5 hanno tra 0-2 anni, 11 tra 3-5 anni, 5 tra 6-10 anni, 4 tra 11-13 anni e 2 tra [...]
Ambiente
07 maggio - 17:03
Nel bolognese la presenza dei lupi manda in fibrillazione alcuni allevatori che per difendersi hanno iniziato a “sparare” con dei cannoni [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato