Contenuto sponsorizzato

Passeri uccisi nella pasticceria in centro Cortina, la politica si muove: ''Commessi ben cinque reati, la Regione deve fare di più per proteggere questi animali''

La vicenda riguarda l'episodio avvenuto venerdì 13 settembre, quando due avventori si sono seduti al bar pasticceria di Cortina per bere un caffè e hanno notato alcuni uccellini restare intrappolati alla base di una tavoletta intrisa di colla chimica. Un animale è stato momentaneamente salvato dai clienti e portato da un veterinario per le cure, che però si sono purtroppo rivelate inutili

Di L.A. - 27 settembre 2019 - 19:17

CORTINA. "Quattro passeri uccisi con la colla chimica utilizzata per catturarli, mentre un altro ha perso penne e piume ed è morto dopo due giorni di lunga agonia". Così Andrea Zanoni e Anna Maria Bigon (Pd), Cristina Guarda (CpV) e Patrizia Bartelle (IiC) dell’Intergruppo che interrogano: "Oltre ad essere una crudeltà vergognosa e gratuita su esserini che pesano appena 10 grammi, quello commesso dal gestore di una pasticceria di Cortina è un comportamento sanzionato da più reati. La Regione si impegni maggiormente nei controlli e, soprattutto, si costituisca parte civile essendo stata distrutta della fauna selvatica, che è patrimonio indisponibile dello Stato".

 

La vicenda riguarda l'episodio avvenuto venerdì 13 settembre, quando due avventori si sono seduti al bar pasticceria di Cortina per bere un caffè e hanno notato alcuni uccellini restare intrappolati alla base di una tavoletta intrisa di colla chimica (Qui articolo). Un animale è stato momentaneamente salvato dai clienti e portato da un veterinario per le cure, che però si sono purtroppo rivelate inutili. 

 

"Sono mezzi sono assolutamente, e giustamente, vietati dalla legge 157/1992 sulla tutela della fauna selvatica. La colla chimica è trasparente, visivamente sembra acqua e così attrae gli uccellini. I gestori della pasticceria hanno commesso ben cinque reati – aggiungono i consiglieri, normativa alla mano –. Si parla di uccisione e maltrattamento di animali, sanzionati dal codice penale, agli articoli 554 bis e ter, con multe fino a 30 mila euro e reclusione da due mesi a quattro anni; poi ancora uccellagione, utilizzo di mezzi vietati e cattura e uccisione di specie protette, proibiti sempre dalla legge 157/1992 con sanzioni previste dall’articolo 30, fino a duemila euro e un anno di arresto. Non c’è un solo motivo per giustificare un comportamento del genere, ci auguriamo che la Regione si decida a incentivare la vigilanza, con controlli preventivi per combattere l’uccellagione e la cattura dei piccoli passeriformi. Oltre, naturalmente, a costituirsi parte civile nell’eventuale processo. Quanto accaduto rende ancor più urgente l’approvazione del nostro Pdl sugli animali di affezione, che è molto dettagliato anche per quanto riguarda sanzioni e divieti, tra cui quello di vendita delle colle chimiche".

 

Dopo il movimento Centopercento animalisti è sceso in campo per supportare l'azione dei due clienti del bar pasticceria, che hanno presentato una denuncia, ora si muove anche la politica. "I passeri - conclude Andrea Zanoni, presidente dell'Intergruppo – sono una specie in costante declino in tutta Europa: in molte città e paesi del Veneto sono già scomparsi, nonostante un tempo fossero presenti ovunque con il loro svolazzare e il loro tipico cinguettio. Le cause sono molteplici: inquinamento, pesticidi in agricoltura, trattamenti cittadini antizanzare, nuovi tetti antipassero ma anche bracconaggio e pura stupidità come questo. Andrebbero difesi e tutelati con le unghie e denti: perciò trovo barbari, riprovevoli e inspiegabili simili atti. Come ci si può accanire contro il simbolo di gioia, vita e vivacità dei nostri borghi, paesi e città? E pensare che su internet alcuni clienti avevano postato proprio come indice di bellezza della pasticceria di Cortina alcune foto dei passeri svolazzanti che mangiavano le briciole cadute a terra".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
24 giugno - 18:46
Fra i quattro nuovi casi due riguardano persone comprese nella fascia fra i 60 ed i 69 anni. Il rapporto contagi tamponi si attesta allo 0,26%
Politica
24 giugno - 19:27
Per discutere del tema dei grandi carnivori Fugatti si è recato a Roma, al Ministero dell’Interno. L’Oipa: “Senz’altro anche la ministra [...]
Cronaca
24 giugno - 16:15
Il match di ieri sera tra Germania e Ungheria è finito in pareggio sul 2 a 2: per festeggiare il suo goal Goretzka ha esultato facendo il gesto [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato