Contenuto sponsorizzato

Passo Fedaia una valanga interrompe la strada: "Non mettetevi in viaggio"

Il valico alpino è stato investito da una slavina staccatasi dal versante trentino. La strada statale 641 risulta dunque interrotta, considerando le dimensioni dell'ammasso nevoso ci vorrà molto tempo prima che la carreggiata venga liberata

Foto Fedele Da Col
Pubblicato il - 24 November 2019 - 12:32

TRENTO. Lo avevamo detto il pericolo valanghe resta alto (QUI articolo) e così è stato, poco fa una slavina si è staccata dal versante trentino ed è piombata sulla strada statale 641 che porta a Passo Fedaia, quota 2057 metri. Il valico alpino che segna il confine fra le province di Trento e Belluno e che mette in comunicazione la Val di Fassa con l'Agordino, ai piedi della Marmolada. 

 

La strada statale 641 risulta pertanto interrotta, considerando le dimensioni dell'ammasso nevoso ci vorrà molto tempo prima che la carreggiata venga liberata.  Stando alle prime informazioni non ci sarebbero persone coinvolte. I tecnici specializzati sono in viaggio per valutare la situazione, dopodiché si lavorerà per liberare la strada dalla neve e mettere in sicurezza l'area. Nel frattempo la statale resta ovviamente chiusa e gli addetti ai lavori chiedono agli automobilisti di non mettersi in viaggio. 

 

Ricordiamo che le massicce nevicate hanno causato la chiusura di alcuni passi sulle Dolomiti per pericolo di valanghe. Da ieri risulta il divieto di transito su passo Pordoi mentre questa mattina sono stati chiusi, per lo stesso motivo, il passo Giau da Fedare a Posalz, e il passo Valparola dal Falzarego al confine fra Belluno e Bolzano. Nel frattempo restano ancora chiuse per motivi di sicurezza le strade della Val Fiorentina, di Lamosano verso Schiucaz, così come il passo Fedaia e la Panoramica del Comelico da Costalta a San Pietro di Cadore.

 

Meteotrentino annuncia per la giornata di oggi precipitazioni diffuse e persistenti, più intense al mattino e soprattutto sui settori sudorientali, in attenuazione dal pomeriggio. Il limite delle nevicate è fissato mediamente tra i 1800 e i 2000 metri, a livello locale potrà nevicare anche a quote inferiori, specie nelle valli più chiuse dei settori occidentali.

 

Per i prossimi giorni lunedì soleggiato con nubi alte. Martedì ampi tratti soleggiati al mattino, annuvolamenti dal pomeriggio-sera. Mercoledì coperto con probabili precipitazioni deboli o al più moderate. Giovedì graduale miglioramento.

 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 January - 13:44

L'allerta è scattata intorno alle 12.45 di oggi, sabato 23 gennaio, in zona del Dosso Costalta, parte sud-occidentale del Lagorai tra l’altopiano di Pinè e la val dei Mocheni. Sono in corso le operazioni e le attività di soccorso

23 January - 12:41

A oltre 80 anni dalla firma apposta da suo bisnonno Vittorio Emanuele III alle leggi razziali, l'erede di casa Savoia Vittorio Emanuele III ha voluto inviare una lettera di scuse alla comunità ebraica italiana. "E' arrivato il momento di fare i conti con la Storia". Ma perché questo gesto? 

23 January - 14:00

E' stata coinvolta una strada che era, però, già stata chiusa nella giornata di ieri per motivi di sicurezza. Non sono state coinvolte fortunatamente persone 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato