Contenuto sponsorizzato

Una valanga travolge il passo Fedaia e interrompe la strada. Soccorsi sul posto per verificare che non vi siano persone coinvolte

L’ammasso nevoso si è staccato questa mattina intorno alle 10e15 abbattendosi sulla carreggiata sottostante, a causa delle forti raffiche l’elicottero è stato messo in difficoltà dovendo atterrare in una zona vicina ma più riparata

Pubblicato il - 23 dicembre 2019 - 15:38

BELLUNO. Erano da poco passate le 10 di questa mattina quando una valanga si è abbattuta sulla strada che attraversa il Passo Fedaia. L’ammasso nevoso ha investito la carreggiata sottostante interrompendola.

 

Il passo Fedaia è un valico alpino che sorge a quota 2.057 metri, situato al confine fra Trentino-Alto Adige e Veneto, fra le province di Trento e Belluno. Il passo mette in comunicazione la Val di Fassa all'Agordino attraverso la Strada statale 641 del Passo Fedaia.

 


 

La slavina è stata segnalata da un operatore di Veneto strade, il primo a dare l’allarme, l’ammasso nevoso è caduto poco prima dell’ultima curva che porta in cima al passo Fedaia, invadendo il selciato per circa una 30 di metri in lunghezza per un’altezza di circa 3 metri.

 


 

Nonostante la strada fosse già stata chiusa in via precauzionale, proprio per il rischio valanghe, sul posto è intervenuta una squadra del soccorso alpino, assieme ai vigili del fuoco, questo per accertarsi che non vi fossero persone coinvolte.

 


 

Il personale è stato portato in quota con un elicottero che però, a causa delle forti raffiche di vento, ha dovuto sbarcare soccorritori e unità cinofila in una zona vicina, più riparata. I soccorritori sono stati quindi trasportati con i mezzi del Soccorso alpino della Val Pettorina.

 

Stando alle prime informazioni l’eventualità che nella valanga siano rimaste coinvolte delle persone o che vi fossero mezzi in transito in quel momento sarebbe stata scongiurata.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
24 ottobre - 09:54
La Cgia di Mestre ha elaborato i dati sui lavoratori che non hanno ancora fatto il vaccino contro il Covid-19. La percentuale più alta si registra [...]
Cronaca
23 ottobre - 17:55
L'incendio in un maso a Rio Bianco in Val Sarentino è scoppiato il 10 ottobre, due persone erano finite in ospedale. Ora la decisione di [...]
Cronaca
24 ottobre - 12:53
La presa di posizione dell'Anpi che spiega:  "Molte di queste provocazioni sono attuate da gruppi di chiara matrice neofascista e [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato