Contenuto sponsorizzato

''Pollo alla cocaina'', Andrea Diprè assolto dall'accusa di diffamazione

E' stato assolto Andre Diprè dalla querela presentata da Benedetta Parodi. Al centro della polemica un video pubblico da Diprè in cui preparava un “pollo alla cocaina" con chiari riferimenti alla trasmissione della Parodi

Pubblicato il - 18 febbraio 2019 - 09:23

TRENTO. E' stato assolto Andrea Diprè dall'accusa di diffamazione arrivata lo scorso anno dopo aver pubblicato su youtube un video nel quale preparava un “pollo alla cocaina" con chiari riferimenti alla trasmissione di Benedetta Parodi (Qui l'articolo).

 

Ex giornalista, radiato dall'ordine, aveva realizzato un video nel quale prendeva una ricetta del pollo al curry presentata in tv da Benedetta Parodi. Una ricetta che però Dipré, con chiari riferimenti alla trasmissione, avrebbe trasformato girando un video con ragazze poco vestite arrivate in suo aiuto per preparare il “pollo  alla cocaina”. Il tutto con presunte sniffate.

 

Da qui la querela che era arrivata da Benedetta Parodi visto che nel video non mancavano anche immagini che la ritraevano durante una puntata della sua trasmissione. La procura aveva chiesto l'archiviazione, poi era arrivata l'opposizione da parte dell'avvocato della Parodi. Infine, ora, l'assoluzione.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 17:43

Gli 8 decessi sono quasi tutti avvenuti in ospedale (7) e 1 in RSA; si tratta di 5 donne e 3 uomini; l’età media è di 85 anni

27 novembre - 16:59

Secondo il monitoraggio svolto settimanalmente dal Ministero della Salute, tutte le regioni e province autonome italiane sarebbero al di sotto dell'1.5 di indice Rt. In attesa di capire le decisioni del governo, tutto il Paese sarebbe così "zona gialla". Ancora problematici i parametri dell'occupazione dei letti d'ospedale e del fattore rischio

27 novembre - 16:47

L’uomo, per gelosia, impediva alla compagna di condurre una vita quotidiana nei limiti della normalità, usando la violenza su di lei anche davanti ai figli piccoli

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato