Contenuto sponsorizzato

Puntò la pistola in faccia alla titolare della gioielleria: fermato il presunto rapinatore

Lo scorso 31 luglio un uomo, armato e con il volto coperto, aveva fatto irruzione nella gioielleria facendosi consegnare oro e preziosi. Sparita nel nulla la refurtiva, così come la pistola utilizzata per la rapina

Pubblicato il - 20 agosto 2019 - 16:18

BOLZANO. Potrebbe essere arrivata una svolta nelle indagini per la rapina alla gioielleria Doriguzzi avvenuta lo scorso 31 luglio in via Claudia Augusta a Bolzano.

 

Gli agenti della squadra mobile hanno infatti eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Bolzano a carico di un cittadino di 45 anni ritenuto responsabile della rapina.

 

Il rapinatore, approfittando dell’assenza di uno dei due titolari, fece irruzione nel negozio e non esitò a puntare la pistola contro la titolare 83enne facendosi consegnare oro e preziosi. Dopodiché, anche grazie al fatto di essersi preventivamente coperto il volto, era fuggito a piedi facendo perdere le proprie tracce.

 

A quanto pare però la sua fuga non è durata tropo a lungo, dall’attività di indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica e condotta dalla squadra mobile di Bolzano, sono emersi diversi elementi che hanno convinto gli inquirenti a procedere.

 

Particolarmente utili le videocamere di sorveglianza della zona e le testimonianze fornite da alcuni presenti che hanno permesso di ricostruire le azioni del rapinatore prima e dopo la fuga.

 

L’uomo fermato, con numerosi precedenti penali e di polizia a suo carico, è stato condotto alla locale casa circondariale.

 

Non si san ancora niente della refurtiva, sparita nel nulla, così come l’arma utilizzata per la rapina.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
24 giugno - 16:42
La senatrice ha interessato  i ministeri della Salute, del Lavoro e delle politiche sociali e della Giustizia. La giovane ginecologa di 31 [...]
Cronaca
24 giugno - 14:42
E' successo la scorsa notte e tutta la scena è stata ripresa dalle telecamere del locale. Fortunatamente l'arrivo del titolare ha fatto scappare [...]
Ricerca e università
24 giugno - 15:37
Per la prima volta i ricercatori hanno usato gli organoidi realizzati in laboratorio, allo scopo di ricreare tessuto cerebrale tumorale in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato