Contenuto sponsorizzato

Rapina al supermercato, un uomo è entrato con una pistola minacciando i clienti. E' fuggito con 150 euro

E' successo nella tarda serata di ieri. Sul posto si sono portati immediatamente i carabinieri che hanno avviato le indagini per individuare il malvivente 

Pubblicato il - 06 marzo 2019 - 08:37

PERGINE. Momenti di paura ieri sera a Pergine al supermercato D-Più dove un uomo è entrato con una pistala in mano e dopo aver minacciato i clienti e i dipendenti del negozio ha portato via un fondo cassa di circa 150 euro.

 

La rapina è avvenuta attorno alle 19.30, quando il supermercato stava per chiudere. Il malvivente, secondo quando raccontato dai presenti alle forze dell'ordine, è entrato nel supermercato con il volto travisato da un cappuccio e mostrando la pistola si è avvicinato alle casse.

 

Il rapinatore si è diretto verso una cassa già chiusa e si è portato via quindi solo 150 euro. Dopo aver preso i soldi è uscito dileguandosi. Immediatamente sono stati avvisati i carabinieri che, già operativi sul territorio, hanno avviato le indagini e le ricerche per individuare l'autore della rapina.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 novembre - 20:51

Sono 446 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 219 positivi a fronte dell'analisi di 3.955 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

28 novembre - 22:40

Il conducente di 22 anni di Caderzone Terme ha improvvisamente perso il controllo del mezzo per finire contro alcuni alberi a lato strada e poi cappottarsi. Una 15enne è morta sul colpo, gravi gli occupanti dell'abitacolo

28 novembre - 20:00

A livello territoriale, attualmente non ci sono Comuni che entrano in zona rossa, mentre per Castello Tesino, Baselga di Pinè e Bedollo le stringenti limitazioni sono agli sgoccioli. Fugatti: "C'è qualche caso ma sono territori ben sotto i mille abitanti e quindi li prendiamo in considerazione perché contagio è circoscritto"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato