Contenuto sponsorizzato

Spengono male il falò e vanno a fuoco prato e bosco

Le fiamme sono partite in zona Leano tra Pregasina e Molina di Ledro lungo il versante che segue il confine con il bresciano sabato 20 luglio

Pubblicato il - 21 luglio 2019 - 17:59

LEDRO. Un falò finito male. Questa potrebbe essere la causa dell'incendio boschivo in Val di Ledro.

 

Le fiamme sono partite in zona Leano tra Pregasina e Molina di Ledro lungo il versante che segue il confine con il bresciano sabato 20 luglio.

 

Il fuoco di un bivacco sarebbe stato spento male e qualche raffica di vento a quel punto avrebbe ravvivato le fiamme.

Qualche scintilla potrebbe essere scappata per attecchire sull'erba e far partire l'incendio.

 

Immediato l'allarme lanciato da alcune persone che hanno visto del fumo sollevarsi e sul posto si sono subito portati i vigili del fuoco di Molina di Ledro.

 

I pompieri hanno avviato le operazioni di spegnimento per circoscrivere e limitare il fronte delle fiamme.

 

Il tempestivo intervento della macchina dei soccorsi

Una volta spento l'incendio, i vigili del fuoco hanno bonificato e monitorato l'area per evitate che il fuoco ripartisse.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

31 ottobre - 19:34

Nella serata di ieri il Gattogordo di Trento è stato teatro di una discussione animata tra il proprietario Villotti e un gruppo di carabinieri, poliziotti e finanzieri. Secondo questi ultimi, dalle 20 il ristorante non può servire ai tavoli solamente bevande. L’oggetto del dibattito è la parola “attività” di ristorazione, che ha generato non poca confusione

31 ottobre - 18:56

In valore assoluto i dati più alti si registrano nei centri più popolosi (che è quello che sarebbe dovuto succedere anche nella prima ondata) e quindi dei 390 casi totali ben 208 sono concentrati tra Trento (127), Rovereto (56), Pergine (15) e Riva del Garda (10)

31 ottobre - 18:21

Il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, ha firmato le nuove ordinanze per i Comuni-Cluster valide per 14 giorni. Ai Comuni di Laives, Malles, Sarentino, Campo di Trens e Racines si aggiungono oggi anche Sluderno, Glorenza, Tubre, Gargazzone, Val di Vizze e Rasun-Anterselva

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato