Contenuto sponsorizzato

Trentino emergenza, è Paolo Caputo il nuovo direttore

Si è laureato in medicina e chirurgia all’Università di Padova dove, nel 1987, si è specializzato in anestesia e rianimazione. Nel 1990 ha conseguito la specializzazione in neurofisiopatologia all’Università degli studi di Genova

Pubblicato il - 16 June 2019 - 13:54

TRENTO. E' Paolo Caputo il nuovo direttore dell'Unità operativa Trentino Emergenza. Proveniente dalla centrale operativa di Venezia, domani, lunedì 17 giugno, sarà il suo primo giorno di lavoro a Trento.

 

Il professionista è stato scelto da Paolo Bordon, sulla base di una selezione nella quale ha conseguito il giudizio di ottimo.

 

Paolo Caputo è nato a Venezia il 12 settembre 1958. Si è laureato in medicina e chirurgia all’Università di Padova dove, nel 1987, si è specializzato in anestesia e rianimazione. Nel 1990 ha conseguito la specializzazione in neurofisiopatologia all’Università degli studi di Genova.


Il professionista ha lavorato per più di ventinove anni come anestesista rianimatore in varie strutture sanitarie venete, inizialmente all’Ulss di Treviso poi, per più di 11 anni, all’Azienda ospedaliera di Padova. Da novembre 2007 fino all’incarico in Trentino è stato dipendente dell’Ulss 12 Veneziana/Ulss 3 Serenissima, dove ha ricoperto gli incarichi di responsabile della struttura semplice dipartimentale «Trattamento integrato del trauma grave» e di direttore di struttura complessa «Centrale Operativa 118 provincia di Venezia».

 

È stato docente al corso di laurea in Scienze infermieristiche dell’Università degli studi di Udine e al corso di specializzazione in Medicina d’urgenza e emergenza all’Università degli Studi di Padova. Il professionista ha all’attivo un’ottima produzione scientifica con articoli pubblicati su riviste nazionali.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
02 dicembre - 20:39
Dopo le rivelazioni del sindaco Finato si allungano le ombre sul progetto per il Nuovo ospedale di Cavalese. Ora Cia chiede conto del ruolo avuto [...]
Cronaca
02 dicembre - 15:54
Il Centro in via Dogana 1 ha iniziato ad accogliere le vittime di violenza dai primi anni 2000, partendo da 92 arrivando a 335 nel 2021. [...]
Cronaca
02 dicembre - 19:23
Raffaele Sollecito fu condannato in primo grado nel 2009 e poi definitivamente assolto insieme ad Amanda Knox,  per la morte di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato