Contenuto sponsorizzato

Va ad annaffiare le piante di cannabis e viene fermato dai carabinieri. Aveva una serra in mezzo all'orto

A finire nei guai un 33enne. I carabinieri grazie a degli appostamenti sono riusciti a seguire in real time l’arrivo del giovane nella serra

Pubblicato il - 27 luglio 2019 - 09:56

CAVALESE. Si era costruito in mezzo agli ortaggi anche una serra dove all'interno coltivava cannabis. Un tentativo di mimetizzare che però è fallito. A finire nei guai è stato un giovane di 33 anni.

 

Tutto è partito dall’incisiva azione informativa dei carabinieri di Predazzo che avevano scoperto come a San Giovanni di Fassa fosse attiva una piccola serra adibita alla coltivazione di cannabis. La struttura si trovava in mezzo ad un orto.

 

Sono stati predisposti specifici servizi di osservazione a distanza che hanno consentito di localizzare la serra nel territorio di Pera di Fassa.

 

A seguito dei primi accertamenti, la sera del 23 luglio scorso, nel contesto di un appostamento effettuato dai militari di Predazzo e Cavalese gli inquirenti sono riusciti a seguire in real time l’arrivo di un giovane locale che è entrato nella serra monitorata per dedicarsi ad innaffiare di alcune piante presenti all’interno.

 

Il 33enne è stato immediatamente identificato e le piante sono state sradicate dai carabinieri e messe a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

La perquisizione estesa all’abitazione del “coltivatore” ha portato all’ulteriore rinvenimento di 40 grammi di cannabis, 25 grammi di semi di cannabis ed una pianta in essicazione, il tutto posto sotto sequestro.

 

Il giovane accompagnato nella caserma di San Giovanni di Fassa per gli atti di rito è stato deferito alla magistratura ai sensi dell’art. 73 del D.P.R. 309/90 che punisce la produzione di sostanza stupefacente.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 settembre - 05:01

Ieri l'incontro in Quinta Commissione provinciale tra i rappresentanti del Consiglio del sistema educativo e il direttore del dipartimento prevenzione dell'Apss. Sul tavolo anche le questioni sollevate da il Dolomiti sui tempi che si allungano per sapere l'esito dei tamponi per gli studenti (e si traducono in lunghi isolamenti anche per i genitori) e i test antigenici. Ecco cosa è emerso

29 settembre - 19:53

Ieri pomeriggio un mezzo pesante ha causato un incidente sulla strada statale 350. A rimanere bloccata anche un'ambulanza che in codice rosso da Serrada stava raggiungendo l'ospedale di Rovereto. I sanitari sono stati costretti a invertire la marcia e scegliere un'altra strada allungando il viaggio d'emergenza 

29 settembre - 20:54
L'esecutivo comunale è composto da 4 donne: 2 in quota Partito democratico, una rappresentante per Azione-Unione e Insieme. Il primo cittadino, Franco Ianeselli, ha delineato la Giunta a palazzo Thun chiamata a guidare Trento per i prossimi 5 anni: "Lavoriamo per la città in un'ottica di sostenibilità ecologica, economica, sociale e istituzionale"
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato