Contenuto sponsorizzato

Vetri rotti e fumo, il pullman dei tifosi del Maia Alta preso d'assalto a Legnano

Una bruttissima giornata per lo sport e per il calcio. Un clima surreale per la gara di ritorno della semifinale playoff di Eccellenza tra Legnano e Maia Alta, quando i tifosi della società di casa hanno preso d'assalto il pullman dei supporter della compagine altoatesina. La società si è rifiutata di scendere in campo

Di L.A. - 26 maggio 2019 - 19:27

LEGNANO. Una bruttissima giornata per lo sport e per il calcio. Un clima surreale per la gara di ritorno della semifinale playoff di Eccellenza tra Legnano e Maia Alta, quando i tifosi della società di casa hanno preso d'assalto il pullman dei supporter della compagine altoatesina.

Un gruppo di tifosi del Legnano hanno atteso il mezzo del Maia Alta fuori dallo stadio di Inveruno e quindi è iniziato un fitto lancio di oggetti. "La partita contro Legnano è stata cancellata. L'autobus dei nostri fan - spiega la società sul profilo Facebook - è stato attaccato dagli ultras di Legnano con manganelli, mazze da baseball e pietre e gli ultras hanno persino voluto incendiare l'autobus. Il nostro team non ha potuto e non hanno voluto stare a questo gioco".

 

I vetri del pullman sono finiti in frantumi e si è levato anche del fumo nero dal mezzo, mentre il conducente ha inserito la retromarcia per allontanarsi in tutta fretta. 

A quel punto sono intervenute anche le forze dell'ordine che hanno cercato di garantire la sicurezza dei tifosi meranesi. 

 

La gara è stata inizialmente posticipata alle 15.45, ma la dirigenza del Maia Alta si è rifiutata di scendere in campo in assenza dei propri tifosi, che hanno preferito far rientro in Alto Adige.

Nel frattempo i giocatori del Legnano sono regolarmente scesi sul terreno di gioco per effettuare il riscaldamento.

 

I padroni di casa hanno atteso fino alle 16.45, come da regolamento, prima di ritornare negli spogliatoi. E' probabile quindi la vittoria per 3-0 a tavolino in favore dei lombardi.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 06:01

A Castello Tesino, sabato sera, i tre sindaci della zona hanno organizzato una conferenza (molto partecipata a dimostrazione del fatto che la gente vuole essere informata) sul lupo ma non hanno avuto il supporto di nessun tecnico o assessore provinciale e, inconsapevolmente, hanno riportato anche alcune cose assurde (come che nella zona gli esemplari sarebbero ibridi, falsità totale) e alla fine la figura migliore l'ha fatta l'ex assessore Dallapiccola, presente in sala, che almeno ha portato la sua esperienza

22 settembre - 16:50

Zanetti è stato ritenuto “colpevole” di aver espresso solidarietà alla senatrice, recentemente passata da Forza Italia al nuovo gruppo fondato da Matteo Renzi, ma lui sottolinea: “Per capire serve cultura politica, c'è chi ce l'ha e chi no, per i secondi il silenzio è d'oro”

22 settembre - 14:57

Nelle sole due serate si sono superate le 22mila presenze. Alta la partecipazione anche a Poplar Cult nella fascia pomeridiana. Presenti persone di tutte le età e moltissime famiglie. Bocchio: "E' andato tutto bene e il successo di quest'anno dimostra un consolidamento del festival anche grazie al rapporto con le istituzioni". L'evento è stato seguito da Euregio Group che lo ha raccontato attraverso il Dolomiti, Radio Nbc, Radio Italia Anni 60 e Trentino Tv

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato