Contenuto sponsorizzato

Viene offesa su facebook dall'amante del marito. Interviene la polizia postale

L'amante si era creata un profilo Facebook falso per dare della "cornuta" alla moglie dell'uomo. La polizia postale in poco tempo è riuscita ad individuarla ed ora deve vedersela con il giudice

Pubblicato il - 09 October 2019 - 08:07

TRENTO. Non solo tradita ma anche offesa su Facebook dall'amante del marito. La vicenda è avvenuta in Valsugana e l'amante ora se la deve vedere con il giudice dopo aver rischiato di pagare circa 12 mila euro per le offese fatte tramite l'utilizzo di un profilo falso.

 

La vicenda riguarda un uomo che fa il commesso in un negozio, luogo dove è nata la storia con una cliente. Ala donna, però, non le è bastato conquistare il cuore dell'uomo sposato ma, non si sa per quale motivo, ha deciso di farsi un profilo falso su Facebook e sotto mentite spoglie ha postato una serie di messaggi offensivi alla moglie dell'uomo arrivando fino a darle della 'cornuta'. Quest'ultima, quindi, oltre al dolore per essere stata tradita ha dovuto anche sopportare questa situazione. Decisa ad andare fino in fondo ha fatto denuncia alla polizia postale che in poco tempo è riuscita a scovare la vera identità di chi gestiva il profilo con nome falso.

 

Si trattava, appunto, dell'amante che è stata denunciata per diffamazione aggravata. Per lei è stato emesso un decreto penale di condanna di circa 12 mila euro al quale si è opposta finendo ora davanti al giudice. Nel frattempo, però, sempre l'amante sembra aver capito l'errore nell'agire in quel modo e ha chiesto scusa ottenendo il ritiro della querela. Sarà ora il giudice a decidere.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
22 giugno - 19:23
In Aula il consigliere provinciale in quota Onda civica è ritornato sulla scomparsa di Sara Pedri: "Una risposta che arriva dopo due anni e [...]
Politica
22 giugno - 16:59
Il consigliere del Pd aveva chiesto spiegazioni sul perché alcuni alberghi trentini sul sito di Visit Trentino invece che la canonica dicitura [...]
Cronaca
22 giugno - 18:32
L'allerta è scattata lungo la strada statale 43 sul territorio comunale di Cles. Sul posto ambulanza, elicottero, vigili del fuoco di zona e forze [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato