Contenuto sponsorizzato

Visite gratuite per le donne e convegni d'approfondimento sulle patologie ''in rosa'': arriva H-Open Week, la settimana dedicata alla salute femminile

L'iniziativa è organizzata dall'associazione Onda in collaborazione con 190 ospedali, tra cui quelli di Trento e Rovereto. Gratis controlli cardiologici, ginecologici e di terapia del dolore

Pubblicato il - 05 aprile 2019 - 17:31

TRENTO. Cadrà a Pasquetta, il 22 aprile, la quarta giornata nazionale della salute della donna. Un appuntamento anticipato dalla settimana H-Open Week organizzata dall'associazione Onda in collaborazione con i 190 ospedali del Network Bollini rosa e a cui prenderanno parte anche gli ospedali di Trento e di Rovereto. Un'occasione (tra l'11 e il 18 aprile) per tutte le donne per prenotare visite cardiologiche, ginecologiche e di terapia del dolore gratuite. Sono previsti anche tre incontri a tema con la popolazione.

 

L'iniziativa ha l'obiettivo di "promuovere l'informazione e i servizi per la prevenzione e la cura delle principali patologie femminili".

 

I tre incontri pubblici saranno dedicati alle "Caratteristiche peculiari delle cardiopatie nella donna" (13 aprile a Rovereto, dalle 9 alle 12 nella sala Kennedy dell'Urban Center), all'endometriosi (il 15 aprile dalle 14 alle 16, nell'auditorium dell'ospedale Santa Chiara) e a "vulvodinia e il dolore pelvico cronico" (il 15 aprile dalle 18 alle 20 nell'aula magna dell'ospedale Santa Maria del Carmine).

 

Tutte coloro che lo vorranno potranno inoltre prenotare delle visite gratuite, con modalità diverse a seconda delle unità operative interessate. Ecco il dettaglio:

 

-Cardiologia: All'ospedale di Rovereto l'Ambulatorio cardiologico della donna dell’Unità operativa di cardiologia offrirà alle donne over 40 che non si sono mai sottoposte a controlli la possibilità di effettuare una visita cardiologica nel corso della quale saranno effettuati elettrocardiogramma, misurazione della pressione arteriosa e la somministrazione di un questionario per l’identificazione dei fattori di rischio di possibili malattie cardiache. Si potrà prenotare la "visita cardiologica  bollini rosa" da lunedì telefonando ai numeri del Cup 848 816 816 (per i fissi), 0461 379400 (dal cellulare) dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 18 e il sabato dalle 8
alle 13.

 

-Ginecologia: L’Unità operativa di ostetricia e ginecologia dell’ospedale di Rovereto dedicherà la mattina di lunedì 15 aprile alle donne con problemi cronici di dolore pelvico e vulvare (vulvodinia), facendo visite ginecologiche ed ecografie. Anche per queste visite è necessario prenotarsi: è possibile farlo dall'8 al 12 aprile chiamando la segreteria dell’Unità operativa allo 0464 403934 dalle 8.30 alle 12.30.

 

-Anestesia: L'Ambulatorio di terapia antalgica dell’Unità operativa di anestesia e rianimazione di Rovereto offrirà visite anestesiologiche per terapia del dolore rivolte a donne con patologie dolorose a incidenza tipicamente femminile, quali cefalee e sindrome fibromialgica. Dedicati alle visite la mattina del 15 aprile e il pomeriggio del 16 aprile. Anche in questo caso è necessaria la prenotazione (allo 0464 404950 nei giorni feriali dall'11 al 17 aprile dalle 12 alle 13).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 novembre - 20:51

Sono 446 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 219 positivi a fronte dell'analisi di 3.955 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

28 novembre - 22:40

Il conducente di 22 anni di Caderzone Terme ha improvvisamente perso il controllo del mezzo per finire contro alcuni alberi a lato strada e poi cappottarsi. Una 15enne è morta sul colpo, gravi gli occupanti dell'abitacolo

28 novembre - 20:00

A livello territoriale, attualmente non ci sono Comuni che entrano in zona rossa, mentre per Castello Tesino, Baselga di Pinè e Bedollo le stringenti limitazioni sono agli sgoccioli. Fugatti: "C'è qualche caso ma sono territori ben sotto i mille abitanti e quindi li prendiamo in considerazione perché contagio è circoscritto"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato