Contenuto sponsorizzato

Addio a Tarcisio Gilmozzi, patron di Radio Fiemme: ''Testimone e custode della storia con un bagaglio umano unico, maestro di tradizioni e insegnamento''

E' enorme il cordoglio nella comunità per la morte di Gilmozzi che si è speso con passione per la radio, l'informazione e il racconto delle storia della valle di Fiemme e Fassa, ma anche Cembra. Si è spento il giorno di Natale a 92 anni. L'associazione Transdolomites: "Il nostro è un saluto di amicizia e di ringraziamento"

Pubblicato il - 26 dicembre 2020 - 14:53

TESERO. "Ci hai lasciato senza l'ultima intervista, noi volevamo sapere ancora tante cose da un grande uomo come te". Così Radio Fiemme ricorda Tarcisio Gilmozzi, patron dell'emittente a Tesero, che si è spento a 92 anni il giorno di Natale.

 

E' enorme il cordoglio nella comunità per la morte di Gilmozzi che si è speso con passione per la radio, l'informazione e il racconto delle storia della valle di Fiemme e Fassa, ma anche Cembra.

 

"Hai seminato umanità, onesta e amore. Testimone e custode della storia - prosegue l'emittente - con un bagaglio umano unico, maestro di tradizioni e insegnamento che ha saputo creare la radio che parla alla gente e su quell’onda potremo ancora riconoscere la tua grande persona".

 

Radio Fiemme è nata il 3 luglio 1973 e può vantare il merito di essere stata la prima emittente privata in Italia. Un punto di riferimento di aggregazione, di cultura, di vita vissuta delle valli; il racconto della trasformazione dell'area senza però rinunciare a memoria e passato, valorizzare il prestigio di quelle persone che hanno lavorato per preparare i grandi mutamenti.

 

"In questo giorno così triste si uniscono, assieme ai famigliari, tutti i collaboratori, condividendo questo grande dolore. Ciao Paron Tarcisio", conclude Radio Fiemme.

 

Tra i primi ricordi anche quello di Massimo Girardi. "Incontri sempre cordiali e appassionati - dice il presidente dell'associazione Transdolomites - per raccontare la storia della ferrovia che auspichiamo un giorno faccia ritorno in valle di Fiemme. Ma anche occasioni per raccontare la storia della ferrovia che fino al 1963 fece servizio tra Ora e Predazzo. Con questo entusiasmo Tarcisio con il suo inseparabile microfono e registratore ci segui nel 2013 per documentare i tanti eventi che tra Ora-la Val di Fiemme e la Valle di Fassa con il trasporto speciale dell'elettromotore B 51 accompagnarono le manifestazioni a ricordo dei 50 anni di fine servizio della storica ferrovia. Il nostro è un saluto di amicizia e di ringraziamento nei confronti di Tarcisio, dei famigliari e di tutti i collaboratori". 

 

Il funerale è previsto alla chiesa parrocchiale di Tesero alle 14 di lunedì 28 dicembre.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 gennaio - 19:51

Sono 250 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 37 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 2 decessi, ma si aggiungono le 30 vittime in Rsa. Sono 47 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

24 gennaio - 17:45

Sale il numero dei pazienti in ospedale, stabile quello delle terapie intensive. Altri 2 decessi. Sono state registrate 7 dimissioni e 39 guarigioni nelle ultime 24 ore

24 gennaio - 17:44

Una tragica dimenticanza, un vuoto comunicativo che aggiorna ulteriormente il difficile bilancio dell'emergenza coronavirus in Trentino. Oggi il report riporta di altri 2 decessi, ma il totale sale a 726 vittime nella seconda ondata di Covid-19 e si porta a 1.196 morti da inizio epidemia a seguito di una verifica interna

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato