Contenuto sponsorizzato

Aggrediti dall'orso, sul posto i forestali. La Pat: "Una brutta ferita ad una gamba più altre in diversi punti del corpo per un 59enne". Ferito anche il figlio

E' successo alle 18. I due ora si trovano all'ospedale con diverse fratture, graffi e morsi. Le guardie forestali si sono portate subito sul posto per raccogliere gli elementi necessari e ricostruire la dinamica

Pubblicato il - 22 giugno 2020 - 21:26

CLES. Sono stati momenti di paura quelli vissuti da un uomo di 59 anni e suo figlio di 28 che questo pomeriggio si sono trovati a tu per tu con un orso lungo un sentiero del Monte Peller, in località Torosi.

 

Da una prima ricostruzione dei fatti, l'episodio è avvenuto alle 18. Il giovane si stava inoltrando lungo un sentiero, seguito a poca distanza dal padre. Ad un certo punto, però il ragazzo si è trovato a tu per tu con l’orso.

 

Lo spavento lo ha fatto cadere a terra ed è stato sormontato dall'animale. A quel punto la reazione del padre è stata quella di scagliarsi contro il plantigrado che lo ha però colpito procurandogli la frattura di una gamba in più punti.

 

Sul corpo entrambi avrebbero anche diversi graffi e morsi fortunatamente non profondi.

Ora i due si trovano ricoverati in ospedale dove sono stati raggiunti dall’assessore Giulia Zanotelli e dalle guardie forestali che hanno anche ispezionato il luogo teatro dell’episodio per raccogliere gli elementi necessari a ricostruirne con esattezza la dinamica.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 settembre - 13:10

Dopo quanto accaduto a Ischgl tra febbraio e marzo il cancelliere austriaco ha annunciato una serie di misure che si applicheranno questa stagione sulle piste. Mascherine in funivia, distanza di un metro gruppi di massimo 10 persone per le scuole di sci

24 settembre - 11:40

La ricerca è di interesse mondiale e vuole comprimere gli atomi di idrogeno per creare in laboratorio un superconduttore dalle prestazioni molto elevate, che non si surriscalda e non disperde energia, di grande interesse per l'elettronica e per il settore dell'energia

24 settembre - 14:21

E' successo nel bellunese, a dare l'allarme sono stati dei passanti che si sono accorti del corpo 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato