Contenuto sponsorizzato

Beagle con un microchip di Trento recuperato a Genova, l’appello per ritrovare i proprietari: “Aiutateci a diffondere la foto”

Il cane è stato recuperato dal personale del Canile Municipale Monte Contessa di Genova ma grazie al microchip si è scoperto essere originario di Trento, ora si cercano i proprietari

Pubblicato il - 30 April 2020 - 09:56

GENOVA. Aveva un’unghia rotta ed era stato lasciato legato a un palo in località Garbo a Genova, fin qui nulla di sorprendente, normale routine per il personale del Canile Municipale Monte Contessa di Genova, se non per un fatto: analizzando il microchip si è scoperto che il Beagle proveniva dalla zona di Trento.

 

 

Come il cane abbia percorso i circa 350 chilometri che separano i due capoluoghi resta un mistero, potrebbe essere arrivato assieme al padrone, anche se altri puntano il dito su un possibile furto ma solo risalendo ai legittimi proprietari sarà possibile fare chiarezza.

 

Nel frattempo l’animale è stato preso in cura dal personale del canile: “Era legato a un palo e aveva un’unghia rotta – spiegano – al più presto verrà medicato, ora si trova con noi ma stiamo cercando i proprietari”.

 

Così è stato diffuso un appello sui social per ricongiungere la bestiola con i suoi padroni, chi avesse informazioni può contattare il canile al numero di telefono 0106500617, i proprietari potrebbero essere ancora nella zona di Trento o comunque sul territorio provinciale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 January - 12:01

Il criterio dei 10 anni di residenza per accedere agli alloggi Itea era stato definito dai giudici “discriminatorio”: ora la Corte di Appello ha bocciato anche il ricorso della Pat, con quest’ultima che dovrà pagare 50 euro di sanzione per ogni giorno di ritardo. L’assemblea Antirazzista: “È stato ristabilito un principio di equità e di antidiscriminazione contenuto nelle direttive europee”

16 January - 11:09

Continuano a essere molti i contagi registrati nelle ultime 24 ore in Alto Adige. Mentre si attende la risposta da Roma sulla scelta di mantenere in vigore le misure da zona gialla nonostante il collocamento in zona rossa, i nuovi positivi sono stati 436, 5 i decessi. A Dobbiaco proseguono le operazioni di screening, mentre nelle Rsa si raggiunge il 40% di vaccinati

16 January - 05:01

Il trascinarsi dell'epidemia da SarsCov-2 sta avendo effetti disastrosi sulla salute psichica. Numerosi studi confermano questo trend: isolamento, lutti, incertezze economiche sono solo alcuni degli aspetti presi in considerazione. Ermanno Arreghini, psichiatra e psicoterapeuta: "Attuare misure di protezione anche per i più fragili: senzatetto, disabili, pazienti psichiatrici"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato