Contenuto sponsorizzato

Cacciatore scivola per 200 metri e muore, addio a Fausto Masè. Figura di spicco in Trentino

E' grande il cordoglio in Trentino per la scomparsa di una figura di primo piano per il territorio, un grande impegno che l'ha portato a essere insignito del titolo di "Maestro del lavoro" nel 2007

Pubblicato il - 25 novembre 2020 - 18:21

STREMBO. E' Fausto Masè la vittima del tragico incidente in zona Cima Costaccia. E' scivolato per circa 200 metri e le ferite si sono, purtroppo, rivelate fatali.

 

A lanciare l'allarme e stato il compagno di caccia, il corpo del 72enne è stato recuperato dopo una lunga operazione da parte delle unità del soccorso alpino (Qui articolo). 

 

Si è levato in volo anche l'elicottero e sul posto si sono portati anche i carabinieri. Nonostante il tempestivo intervento della macchina dei soccorsi, i tentativi sono risultati vani. 

 

E' grande il cordoglio in Trentino per la scomparsa di una figura di primo piano per il territorio, un grande impegno che l'ha portato a essere insignito del titolo "Maestro del lavoro" nel 2007.

 

Una persona di grande spessore, senso cooperativo e sociale. Dopo aver prestato la sua opera alla Federazione dei consorzi cooperativi di Trento con incarichi di revisore del reparto Casse rurali e responsabile dell'Ufficio fiscale, legale e lavoro, ha preso servizio nel Consorzio cavatori produttori porfido.

 

Nominato presidente della Famiglia cooperativa di Strembo, Masè è stato anche volontario di Anffas Trentino Onlus

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 gennaio - 19:18

Nella conferenza stampa straordinaria organizzata dalla giunta provinciale di Bolzano, Arno Kompatscher si è detto sconcertato dalla scelta del Cts di trasformare l'Alto Adige in zona rossa. "Abbiamo inviato una lettera a Roma. Sulla base dei dati confermiamo con l'ordinanza di stasera la zona gialla"

15 gennaio - 19:30

Sono tantissime le prese di posizione (di partiti e istituzioni) in favore della testata ma colpiscono, in particolare, le dichiarazioni di Fugatti (che si dice ''sorpreso''), dei sindacati (che ancora parlano di ''investimento'' riferendosi all'operazione predatoria compiuta sull'editoria locale da parte di Athesia) e dell'Ordine dei Giornalisti (che esprime la sua ''solidarietà''). Ora si pensi ai giornalisti ma non si dimentichino i collaboratori esterni e i fotografi che da una vita lavorano per poche decine di euro al giorno mettendoci tutto quel che hanno

15 gennaio - 18:35

Il direttore sanitario dell'Apss, Antonio Ferro spiega: "Preoccupa il livello di occupazione dei posti letto negli ospedali". Il presidente della Provincia chiede ancora "senso di responsabilità" ai trentini 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato