Contenuto sponsorizzato

Cacciatore scivola per 200 metri e muore, addio a Fausto Masè. Figura di spicco in Trentino

E' grande il cordoglio in Trentino per la scomparsa di una figura di primo piano per il territorio, un grande impegno che l'ha portato a essere insignito del titolo di "Maestro del lavoro" nel 2007

Pubblicato il - 25 November 2020 - 18:21

STREMBO. E' Fausto Masè la vittima del tragico incidente in zona Cima Costaccia. E' scivolato per circa 200 metri e le ferite si sono, purtroppo, rivelate fatali.

 

A lanciare l'allarme e stato il compagno di caccia, il corpo del 72enne è stato recuperato dopo una lunga operazione da parte delle unità del soccorso alpino (Qui articolo). 

 

Si è levato in volo anche l'elicottero e sul posto si sono portati anche i carabinieri. Nonostante il tempestivo intervento della macchina dei soccorsi, i tentativi sono risultati vani. 

 

E' grande il cordoglio in Trentino per la scomparsa di una figura di primo piano per il territorio, un grande impegno che l'ha portato a essere insignito del titolo "Maestro del lavoro" nel 2007.

 

Una persona di grande spessore, senso cooperativo e sociale. Dopo aver prestato la sua opera alla Federazione dei consorzi cooperativi di Trento con incarichi di revisore del reparto Casse rurali e responsabile dell'Ufficio fiscale, legale e lavoro, ha preso servizio nel Consorzio cavatori produttori porfido.

 

Nominato presidente della Famiglia cooperativa di Strembo, Masè è stato anche volontario di Anffas Trentino Onlus

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 January - 19:43

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi di cui 6 in ospedale

16 January - 17:59

Fugatti esulta: “Grazie ad un Rt sotto l’1 il Trentino rimane in zona gialla”, ma in conferenza stampa deve spiegare. Nel monitoraggio settimanale dell’Iss l’Rt del Trentino è indicato all’1.01. Nel frattempo Luca Zaia, nonostante un Rt di 0.96, ha chiesto e ottenuto di finire in zona arancione

16 January - 18:29

Nella consueta conferenza sulla situazione Coronavirus in provincia di Trento, il direttore generale dell'Apss Pier Paolo Benetollo ha ribadito l'importanza di sottoporsi all'isolamento in caso di contatto con un positivo. "Il tampone è un utile strumento ma non in questo caso"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato