Contenuto sponsorizzato

Carabinieri intervengono per sedare una lite in Piazza Dante ma vengono aggrediti: 19enne in manette

Il giovane 19enne che si è scagliato con violenza contro i militari, dopo essere stato immobilizzato, è stato arrestato e processato

Foto d'archivio
Pubblicato il - 27 maggio 2020 - 09:20

TRENTO. Grida e schiamazzi provenienti da Piazza Dante avevano attirato l’attenzione dei carabinieri che introno alle 2 di notte sono intervenuti di fronte alla stazione per mettere fine a una lite molto animata.

 

Arrivati sul posto però, i contendenti si erano già dileguati, ad attenderli solo un ragazzo di 19 anni, che dimora a Trento. Alla richiesta di spiegazioni da parte delle forze dell’ordine il giovane si è rifiutato di rispondere e non ha valuto fornire le proprie generalità né farsi controllare.

 

Anzi, il 19enne si è improvvisamente scagliato con violenza contro i militari. Una volta bloccato e immobilizzato il ragazzo è stato arrestato e trasferito alla caserma di via Barbacovi con l’accusa di essersi rifiutato di fornire le proprie generalità, oltre che per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.

 

Una volta espletate le formalità di rito il giovane ha passato la notte in caserma, dopodiché processato per direttissima ha patteggiato una pena di 4 mesi di reclusione per essere rimesso in libertà, essendo incensurato.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 novembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 novembre - 10:19

I dati sono stati elaborati da Swg su un campione di circa un migliaio di persone. Nel nostro Paese sono in crescita i "complottisti" che credono in un virus diffuso da gruppi di potere, i "riduzionisti" che ritengono la situazione meno grave di come è rappresentata e i "resistenti", quelli che non vogliono vaccinarsi 

26 novembre - 04:01

Quella vissuta da una madre e un figlio trentini è una storia che ha accomunato molti cittadini, abbandonati a sé stessi nell'isolamento da Coronavirus e nella confusione di normative che continuano a cambiare. Chiusi in casa per un mese perché positivi al Covid, si sono dovuti arrangiare per poter finalmente tornare a lavorare

25 novembre - 20:07

C'è stato un vertice chiarificatore tra Europa verde, Sinistra italiana, Volt e èViva e il sindaco di Trento: "La transizione ecologica?". Ianeselli: "Il programma verrà rispettato e tutte le forze politiche sono utili e importanti"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato