Contenuto sponsorizzato

Chico Forti torna in Italia, lo zio Gianni in lacrime: ''Una gioia immensa, ora lo attendiamo. Grazie al ministro Di Maio e al sottosegretario Fraccaro''

"In questi giorni ci siamo scritti e sentiti, parlando di coraggio e resistenza. Caro Chico, Trento è con te” ha commentato anche il sindaco Franco Ianeselli.  Gianni Forti: '' “Devo ancora riprendermi, sono scoppiato in lacrime quando il ministro Di Maio mi ha chiamato e mi ha chiesto di avvisare la madre di Chico"

Di G. Fin - 23 December 2020 - 19:42

TRENTO. “Devo ancora riprendermi, sono scoppiato in lacrime quando il ministro Di Maio mi ha chiamato e mi ha chiesto di avvisare la madre di Chico. Ogni volta che si pensava di raggiungere il traguardo in pochi secondi si allontanava. E' una battaglia che ho portato avanti da 21 anni ed ora finalmente è una gioia immensa”. Non trattiene le lacrime lo zio di Chico, Gianni Forti. E' l'uomo che più di tutti in questi anni si è battuto perché suo nipote ritornasse in Italia.

 

“Il mio ringraziamento va al ministro Luigi Di Maio e al sottosegretario Riccardo Fraccaro – continua Gianni Forti – che un anno fa mi avevano promesso questo risultato. Una promessa mantenuta”. Gianni è emozionato, la gioia di riabbracciare Chico Forti non si può descrivere a parole.

 

“Ringrazio tutti quelli che ci sono stati vicini e che hanno con noi tenuto accesa una fiammella. Magari ora Chico quando tornerà qui da noi dovrà anche fare la quarantena ma non credo che gli peserà questo”.

 

Una notizia stupenda, un'emozione immensa”, è rotta dal pianto anche la voce di Diego De Carli, il portavoce del Comitato Chico Forti Free.

 

Chico Forti, che si è sempre dichiarato innocente, era stato arrestato dalle autorità statunitensi nel 1998 e condannato all’ergastolo nel 2000 da un tribunale della Florida, con l’accusa di omicidio premeditato. E' stato considerato colpevole dell’omicidio di Dale Pike, 40enne australiano. Sono stati moltissimi gli interventi arrivati in questi anni per riuscire, in qualche modo, a riportarlo in Italia.

 

“Il risultato di oggi – ha spiegato De Carli – è la dimostrazione che quando un gruppo di persone lottano con convinzione senza demoralizzarsi alla fine riescono a raggiungere quasi qualsiasi obiettivo”.

 

Un ringraziamento dal Comitato al Governo italiano. “In questo caso bisogna dire grazie di cuore al Governo e al ministro Di Maio – continua Carli - perché sono riusciti a fare quello che tutti noi aspettavamo da 20 anni. Il pensiero va anche a tutte le altre persone italiane che si trovano nelle stesse condizioni di Chico nel mondo”. Il ministro Di Maio nelle ultime ore aveva contatto lo zio di Chico, Gianni Forti, per arrivare ad avvisare poi la madre prima di rendere pubblica la notizia.

 

“Questa sera in Consiglio comunale è giunta una notizia bellissima. Chico Forti tornerà in Italia. In questi giorni ci siamo scritti e sentiti, parlando di coraggio e resistenza. Caro Chico, Trento è con te” ha immediatamente commentato anche il sindaco Franco Ianeselli.

 

Grande gioia anche dal presidente del Consiglio regionale Roberto Paccher. “La perseveranza e la fiducia nelle Istituzioni alla fine ha premiato e siamo tutti molto felici di avere ricevuto questa splendida notizia proprio nell’imminenza de Santo Natale. Non vediamo l’ora di veder ritornare Chico nel suo amato Trentino e ci rallegriamo assieme alla sua famiglia, orgogliosi di averci sempre creduto”.

 

A complimentarsi con il ministro Di Mario e il sottosegretario Fraccaro è anche il consigliere provinciale del M5S Alex Marini. “È una bellissima notizia, che pone fine a una situazione assolutamente kafkiana. Sono felice per Chico e per i suoi familiari ma credo anche che gli italiani possano essere fieri di questo rientro. Dopo tanti anni sia stata fatta giustizia. Complimenti al ministro Di Maio, al sottosegretario Fraccaro e a tutto lo staff ministeriale che hanno saputo conseguire questo risultato quando in tanti prima di loro avevano rinunciato o non ci avevano nemmeno provato”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 2 agosto 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
03 agosto - 06:01
La Giunta leghista ha approvato il nuovo modello organizzativo dell’Apss, ma sulla riforma però incombe lo spauracchio dei pensionamenti. Per [...]
Cronaca
02 agosto - 16:45
Sono stati analizzati 421 tamponi tra molecolari e antigenici, trovati 12 positivi. Ci sono 10 persone in ospedale, 1 paziente in terapia [...]
Cronaca
02 agosto - 20:28
Due persone sono state trasportate all'ospedale per accertamenti e approfondimenti. L'incidente è avvenuto sulla strada che collega Andalo e Fai [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato