Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, 25 casi in più Trentino. Il conto totale è di 77. Fugatti: ''Ci aspettiamo una ulteriore crescita dei numeri''

Sono 3 i guariti da quando anche il nostro territorio si è trovato a fare i conti con la diffusione del virus, mentre 4 sono in terapia intensiva e 43 sono seguiti a domicilio. L'aggiornamento di Provincia e Azienda provinciale per i servizi sanitari

Di Luca Andreazza - 11 marzo 2020 - 17:25

TRENTO. Continuano a salire i dati relativi ai contagi da coronavirus in Trentino. Oggi, mercoledì 11 marzo, i nuovi pazienti sono 25 in più rispetto a ieri alle 14 per un totale di 77.

 

Sono 3 i guariti da quando anche il nostro territorio si è trovato a fare i conti con la diffusione del virus, mentre 4 sono in terapia intensiva e 43 sono seguiti a domicilio. Questo l'aggiornamento di Provincia e Azienda provinciale per i servizi sanitari. 

 

"La portata dei numeri in una singola giornata sono rilevanti - commenta il presidente Maurizio Fugatti - soprattutto in alcune zone turistiche. Ci aspettiamo una crescita dei numeri nei prossimi giorni. Le disposizioni del governo per fronteggiare questa emergenza valgono anche per il Trentino e da parte nostra rispettiamo le regole che vengono date. Chiediamo ai trentini, che sono responsabili, di seguire le direttive. La situazione qui non è grave come in altre aree, ma dobbiamo restare vigili e attenti. La nostra provincia non necessità di provvedimenti forti come in Lombardia ma in ottica preventiva restiamo a disposizione perché ci può essere un'utilità anche per noi: i territori devono restare uniti".  

 

La Provincia continua a modulare l'organizzazione in base alla costante evoluzione della situazione. Sono stati stretti accordi con Solatrix a Rovereto e Villa Regina di Arco, mentre a Marco di Rovereto la Protezione civile ha allestito l'ospedale da campo che può essere utilizzato in caso di necessità (Qui articolo). 

 

Questi numeri si aggiungono a quelli altoatesini, che sono saliti questa mattina a 77 unità per un +25 persone rispetto a ieri

 

In Alto Adige sono complessivamente 44 le persone ricoverate in ospedale, la maggior parte di loro nel reparto di malattie infettive dell’ospedale di Bolzano. Cinque pazienti si trovano ricoverati alle cure intensive dell‘ospedale di Merano. Sono, invece, circa 350 le persone in isolamento domiciliare. Diciassette le persone, risultate positive al test, ma che non evidenziano sintomi, si trovano attualmente in quarantena nella struttura di Colle Isarco.

 

L'Azienda sanitaria ha deciso, poi, di sospendere in tutti gli ospedali dell'Alto Adige le prestazioni sanitarie differibili, dalle prime visite specialistiche a quelle di controllo, dalle operazioni non urgenti alle prestazioni diagnostiche. Questa disposizione presumibilmente resta attiva fino al 6 aprile (Qui articolo).

 

A questi provvedimenti si aggiungono quelli che garantiscono una continuità per i servizi di assistenza domiciliare, mentre vengono sospesi quelli semi-residenziali come asili nido e mense per anziani.

 

Nel frattempo in riferimento alle problematiche segnalate da diversi utenti (Qui articolo), Tim precisa che la rete mobile funziona perfettamente e con volumi superiori rispetto ai giorni scorsi. I problemi, verificatisi nella mattinata di oggi, hanno interessato soltanto la fruizione di alcune applicazioni e il web a causa di un guasto sulla rete estera in via di ripristino.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 04:01

È stato lo stesso Fugatti ad ammettere “che non è esclusa l’impugnazione del Governo” e ancora una volta il Trentino ha scelto la via più facile, ma meno sicura, per arrivare allo scontro con il Governo. Se per impugnare l’ordinanza dell’Alto Adige (appoggiata da una legge) servirebbe un lungo e complicato ricorso, per disinnescare quella trentina basta una pronuncia del Tar

26 ottobre - 19:32

Ci sono 86 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 5 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 10 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 113 positivi a fronte dell'analisi di 983 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,5%

26 ottobre - 18:58

I nuovi dati forniti dalla Provincia e dall'Azienda sanitaria dimostrano come l'allerta nelle Rsa rimane alta. Il direttore dell'Apss "Il focolaio maggiore è nella struttura di Malè" e accanto all'emergenza sanitaria c'è anche quella del personale  

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato