Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, c’è la prima vittima sotto i 70 anni, si tratta di un uomo di Bressanone

L’uomo aveva 68 anni ed è deceduto all'ospedale di Vipiteno dove era ricoverato. Al momento le persone contagiate dal coronavirus in Alto Adige sono 244

Pubblicato il - 17 marzo 2020 - 08:34

BOLZANO. Purtroppo sale ancora il bilancio delle vittime dell’epidemia di coronavirus che ha colpito l’Italia.

 

In questo caso però si tratta della prima vittima sotto i 70 anni, dopo che nei giorni scorsi erano venute a mancare altre 6 persone tutte di età superiore a 80 anni e, secondo l’azienda sanitaria, tutte con patologie pregresse.

 

La settima vittima altoatesina è un uomo di 68 anni. Originario di Bressanone ma deceduto all’ospedale di Vipiteno dove era stato ricoverato.

 

Nei giorni scorsi invece era morta una donna di 88 anni di Ortisei, che soffriva di patologie pregresse, venuta a mancare mentre si trovava in quarantena nella sua abitazione, domenica 15 marzo.

 

Il bilancio comunicato dall'Azienda sanitaria altoatesina racconta di 244 casi in provincia (38 in più rispetto al giorno precedente) con 990 persone in isolamento domiciliare e 17 pazienti in terapia intensiva. Gran parte dei malati ha più di 60 anni.

 

C'è però anche una buona notizia, l'altro giorno è guarito clinicamente il primo infettato, l'uomo è stato già dimesso e rimarrà in quarantena fino a settimana prossima. In quel momento, dopo un test di controllo finale, potrà finalmente riprendere la sua vita normale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 19:56

Sono stati, purtroppo, comunicati 3 decessi tra Trento, Baselga di Pinè e Ville d'Anaunia: 17 morti in 13 giorni e 18 vittime in questa seconda ondata di Covid-19. Il bilancio complessivo è di 7.649 casi e 488 decessi in Trentino da inizio emergenza

22 ottobre - 18:32

Il presidente della Provincia di Trento è parso ancora ottimista anche se rispetto a qualche giorno fa ha ammesso che qualche preoccupazione c'è. Ma sui ''pochi'' contagi nelle scuole (che pure in pochi giorni hanno raddoppiato le classi in quarantena) la responsabilità ha spiegato che è delle attività extrascolastiche: ''Questo è un tema. Stiamo riflettendo con l'Apss''

22 ottobre - 18:07
Sono stati analizzati 1.231 tamponi, tutti letti dal laboratorio di microbiologia dell'ospedale Santa Chiara di Trento, 153 i test positivi. Il rapporto contagi/tamponi si alza a 12,4%. E' stata sospesa l'attività di verifica tamponi ai laboratori della Fondazione Mach a causa dell'infezione che è arrivata nella struttura di San Michele
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato