Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, i carabinieri vedono un anziano in difficoltà con la spesa e lo accompagnano fino a casa

L’uomo, gravato dal peso delle borse della spesa, riusciva a stento a rimanere in equilibrio, quando i militari lo hanno visto non hanno esitato e si sono fermati per prestargli soccorso

Pubblicato il - 22 aprile 2020 - 12:43

PESCHIERA DEL GARDA (VR). Come ormai consuetudine, nei giorni scorsi, i carabinieri erano impegnati nei servizi di controllo sugli spostamenti dei cittadini, per verificare che nessuno stesse violando le restrizioni per fronteggiare l’epidemia di coronavirus.

 

Nella mattinata di ieri, 21 aprile, i militari hanno momentaneamente sospeso quest’incombenza per soccorrere un anziano residente di Peschiera del Garda che si trovava in difficoltà. La pattuglia in perlustrazione ha notato un signore appena uscito dal supermercato, l’uomo si stava dirigendo a piedi verso la sua abitazione ma, a causa del peso notevole della spesa, riusciva a malapena a camminare.

 

Così i militari hanno offerto il loro aiuto per portare la spesa fino all’abitazione dell’uomo. L’anziano ha apprezzato particolarmente l’attenzione dei militari e ha consegnato una busta della spesa e una confezione d’acqua che sono state lasciate proprio sull’uscio di casa.

 

I carabinieri si sono guadagnati il plauso del comando che ha sottolineato: “I nostri uomini non hanno dimenticato uno degli aspetti più importanti del servizio istituzionale, ovvero quello di garantire vicinanza ai cittadini e specialmente alle persone più deboli e bisognose di assistenza”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 ottobre - 05:01

Le incertezze sono enormi e probabilmente tutto resta sul tavolo, un vertice di presidente e assessore per riconoscere l'autonomia decisionale dei territori. L'unico contributo della Provincia è quello di impostare un protocollo sanitario che stabilisca le modalità di organizzazione degli eventi da firmare

23 ottobre - 09:27

Il premier Conte si è dato una settimana o dieci giorni di tempo per decidere. Si dovranno valutare gli effetti delle misure che sono state messe in campo nei giorni scorsi. Si stanno già pensando, però, nuove strette anti covid. Intanto le Regioni sulle chiusure vanno in ordine sparso 

23 ottobre - 08:50

Il governatore ha annunciato l'arrivo di una nuova ordinanza che andrà ad introdurre nuove restrizioni contro gli assembramenti.  A Belluno, intanto, in 24 ore sono state registrati ben 92 nuovi positivi e aumenta di 3 il numero dei decessi  

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato