Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, coppia di anziani rimane senza soldi in casa, intervengono i carabinieri a portarglieli

Si tratta di marito e moglie di 76 e 75 anni. I due dopo aver ricevuto delle medicine a domicilio hanno terminato i soldi e non potendo uscire hanno chiesto aiuto ai carabinieri 

Pubblicato il - 18 April 2020 - 10:37

VERONA. Un gesto semplice ma che si è rivelato importantissimo per una coppia di anziani residente nel veronese, a Quinto di Vampantena.

 

I due, marito e moglie, hanno 76 e 75 anni e in questi giorni sono rinchiusi in casa. L'età e condizioni di salute in cui si trovano, infatti, li rendono soggetti molto a rischio nel caso in cui contraggano il coronavirus.

 

Impossibilitati ad uscire, però, dopo aver pagato le ultime medicine che gli erano state portate a domicilio, si sono trovati senza denaro contante e in difficoltà, quindi, per poter fare ulteriori acquisti come per esempio la spesa.

 

Ecco allora che la coppia di anziani ha chiesto un aiuto ai Carabinieri di Grezzana anche per cercare un consiglio su come poter risolvere questo problema che purtroppo in queste situazioni diventa davvero grande.

 

I carabinieri, appresa la storia, hanno quindi deciso di intervenire. I militari hanno ritirato del denaro e lo hanno consegnato ai due anziani per far fronte alle imminenti necessità sia medicinali che per i beni di prima necessità.

 

La consegna dei soldi è stata anche l'occasione per poter portare anche un conforto ed un po' di compagnia alla coppia.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 10 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
12 aprile - 12:21
Nel corso dell'emergenza Covid le persone hanno dovuto rispettare il periodo di isolamento a causa del contagio o del contatto di una persona [...]
Cronaca
12 aprile - 12:11
Ennesimo brutto risveglio per il Centro sociale dei Solteri. La struttura che ospita diverse realtà associative, tra cui il Gruppo sportivo e gli [...]
Società
11 aprile - 21:22
Il segretario del Trentino Alto Adige dell'associazione nazionale medici d'azienda e competenti, Azelio De Santa, spiega perché il vaccino [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato