Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Alto Adige, doppio zero tra contagi e decessi nelle ultime 24 ore. Ancora 1 paziente in terapia intensiva

La Provincia di Bolzano resta così a 2.634 casi e 292 decessi da inizio epidemia. A livello provinciale l'Azienda sanitaria altoatesina informa che ad oggi (25 giugno) ha effettuato in totale 81.847 tamponi su 39.601 persone

Pubblicato il - 25 giugno 2020 - 11:20

BOLZANO. Doppio zero in Alto Adige per quanto riguarda l'aggiornamento relativo all'emergenza coronavirus

 

La Provincia di Bolzano resta così a 2.634 casi e 292 decessi da inizio epidemia. A livello provinciale l'Azienda sanitaria altoatesina informa che ad oggi (25 giugno) ha effettuato in totale 81.847 tamponi su 39.601 persone.

 

Nei normali reparti dei sette ospedali dell'Azienda sanitaria, nelle cliniche private e nella base logistica dell'Esercito appositamente attrezzata a Colle Isarco sono ricoverati complessivamente 7 pazienti affetti da Covid-19. Sono 11 le persone ospitate come casi sospetti presso le strutture dell'Azienda sanitaria.

 

Il numero di pazienti Covid-19 ricoverati in reparti di terapia intensiva nelle strutture ospedaliere in Alto Adige è di 1 persona, mentre non c'è più alcun paziente Covid-19 ricoverato in reparti di terapia intensiva all'estero.

 

Il numero dei decessi legati a Covid-19 negli ospedali sale quindi a 175 persone. Il numero dei decessi nelle case di riposo è di 117 persone. Si attestano quindi complessivamente a 292 le persone decedute in Alto Adige a causa del Covid-19.

 

Sono 301 le persone che attualmente si trovano in quarantena obbligatoria  o in isolamento domiciliare, mentre 11.025 sono le persone che hanno già concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare. Finora sono 11.326 i cittadini ai quali sono state imposte misure di quarantena.

 

Finora sono risultati positivi al test del Coronavirus 233 operatori dell'Azienda sanitaria, 227 di questi sono guariti. Guariti anche i 12 medici di medicina generale e i 2 pediatri di libera scelta che si erano infettati.

 

Sono quindi 2.255 (+3) le persone guarite dal Covid-19. A queste si aggiungono 866 persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate per due volte negative al test. Il numero complessivo dei guariti fra sicuri e sospetti si attesta a 3.121 (+7 rispetto al giorno precedente).

 

I numeri in breve:

tamponi effettuati ieri (24 giugno): 830

nuovi tamponi positivi: 0

numero complessivo dei tamponi effettuati: 81.847

numero delle persone sottoposte al test: 39.601 (+360)

numero delle persone positive al Coronavirus:  2.634

pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri, nelle cliniche private ed a Colle Isarco: 7

casi sospetti accolti nelle strutture dell'azienda sanitaria:11

numero di pazienti Covid ricoverati in reparti di terapia intensiva: 1

numero di pazienti Covid-19 ricoverati in reparti di terapia intensiva all'estero: 0

decessi negli ospedali dell'Azienda sanitaria: 175 (+0)

decessi nelle case di riposo: 117 (+0)

decessi complessivi (incluse le case di riposo): 292 (+0)

persone in isolamento domiciliare: 301

persone che hanno concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare: 11.025

persone alle quali sinora sono state imposte misure di quarantena obbligatoria o isolamento:  11.326

persone guarite: 2.255 (+3). A queste si aggiungono 866 (+4) persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate per due volte negative al test. Totale: 3.121 (+7 rispetto al giorno precedente);

collaboratori dell'Azienda sanitaria positivi al test: 233 (227 guariti, +0)

medici di medicina generale e pediatri di libera scelta positivi: 14 (14 guariti)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.08 del 18 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 settembre - 16:35

Sono stati analizzati 2.375 tamponi, 22 i test risultati positivi e 8 persone presentano sintomi. Il totale in Trentino è di 6.311 casi e 470 decessi da inizio epidemia

19 settembre - 15:55

L'escursionista, che si trovava con un amico all'uscita della 23esima galleria, ha perso l'equilibrio sul bordo della scarpata ed è caduto nel vuoto

19 settembre - 13:12

Il 19 settembre 2019 il Parlamento europeo votava una mozione sull'importanza della memoria, suscitando diverse proteste tra gli ex comunisti (e gli storici) italiani, che gridarono alla banalizzazione della storia e a un'inaccettabile equiparazione tra nazismo e comunismo. Lo storico Marcello Flores D'Arcais: "Il documento, coi suoi limiti, esprime il desiderio dell'Europa di costruire un racconto comune del passato. Il clamore suscitato in Italia fu dovuto al rifiuto della storia in nome dell'identità"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato