Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Alto Adige, un altro doppio zero. Numeri fermi a 2.602 casi e 292 decessi da inizio epidemia

I laboratori dell'Azienda sanitaria altoatesina hanno analizzato 395 tamponi; nessuna delle persone testate è risultata positiva al test. A livello provinciale sono stati effettuati 72.652 tamponi su 34.607 persone

Pubblicato il - 09 giugno 2020 - 11:31

BOLZANO. Ancora un doppio zero per l'Alto Adige per quanto riguarda i dati rilevati nelle ultime 24 ore per l'emergenza coronavirus

 

Complessivamente la Provincia di Bolzano resta a 2.602 casi da inizio epidemia e 292 persone decedute con Covid-19.

 

I laboratori dell'Azienda sanitaria altoatesina hanno analizzato 395 tamponi; nessuna delle persone testate è risultata positiva al test. A livello provinciale sono stati effettuati 72.652 tamponi su 34.607 persone.

 

Nei normali reparti dei sette ospedali dell'Azienda sanitaria, nelle cliniche private e nella base logistica dell'Esercito appositamente attrezzata a Colle Isarco sono ricoverati complessivamente 7 pazienti affetti da Covid-19. Altre 17 persone assistite dall'Azienda sanitaria sono casi sospetti. Nei reparti di terapia intensiva è ricoverata una persona. Attualmente 1 paziente altoatesino è invece ricoverato in un reparto di terapia intensiva in Austria.

Il numero dei decessi legati a Covid-19 negli ospedali è di 175 persone. Il numero dei decessi nelle case di riposo è di 117 persone. Restano quindi complessivamente a 292 le persone decedute in Alto Adige a causa dell'epidemia.

 

Sono 147 le persone che attualmente si trovano in quarantena obbligatoria  o in isolamento domiciliare, mentre sono 10.838 le persone che hanno già concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare. Finora sono 10.985 i cittadini ai quali sono state imposte misure di quarantena.

 

Finora sono risultati positivi al test del coronavirus 233 operatori  dell'Azienda sanitaria, 227 di questi sono guariti. A questi si aggiungono 12 medici di medicina generale e 2 pediatri di libera scelta (tutti guariti).

 

Sono quindi 2.217 le persone guarite dal Covid-19 (+2 rispetto a ieri). A queste si aggiungono 832 persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate per due volte negative al test. Il numero complessivo dei guariti fra sicuri e sospetti si attesta a 3.049 (+4 rispetto al giorno precedente).

 

I numeri in breve:

tamponi effettuati ieri (7 giugno): 395

nuovi tamponi positivi: 0

numero complessivo dei tamponi effettuati: 72.652

numero delle persone sottoposte al test: 34.607 (+300)

numero delle persone positive al Coronavirus:  2.602

pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri, nelle cliniche private ed a Colle Isarco: 7

numero di pazienti Covid ricoverati in reparti di terapia intensiva: 1

numero di pazienti Covid-19 ricoverati in terapia intensiva in Austria: 1

casi sospetti: 17

decessi negli ospedali dell'Azienda sanitaria: 175 (+0)

decessi nelle case di riposo: 117 (+0)

decessi complessivi (incluse le case di riposo): 292 (+0)

persone in isolamento domiciliare: 147

persone che hanno concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare: 10.838

persone alle quali sinora sono state imposte misure di quarantena obbligatoria o isolamento:  10.985

persone guarite: 2.217 (+2 rispetto al giorno prima). A queste si aggiungono 832 (+2) persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate per due volte negative al test. Totale: 3.049 (+4 rispetto al giorno precedente)

collaboratori dell'Azienda sanitaria positivi al test: 233 (227 guariti, +0)

medici di medicina generale e pediatri di libera scelta positivi: 14 (14 guariti)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 settembre - 05:01

Piazza Dante tergiversa, approfondisce in attesa di chissà quale illuminazione. La legge è stata licenziata a luglio, il Tar ha accolto i ricorsi di diversi esercizi commerciali a inizio settembre, ma ancora si decide di non decidere

26 settembre - 20:28

La vetta della classifica resta saldamente in mano al Nordest con Bolzano che si conferma prima e Trento al terzo posto. Belluno, invece, si piazza al 32esimo posto, penalizzato quasi in tutte categorie. Brilla, però, con 5 punti su 5, nella categoria Sicurezza e Legalità: un risultato migliore anche rispetto ai due capoluoghi del Trentino - Alto Adige

26 settembre - 21:01
La via sterrata è molto stretta e il conducente della vettura ha accostato per cercare di far passare il furgone. Nella manovra però l'auto è finita nella scarpata. In azione vigili del fuoco di zona e carabinieri 
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato