Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Alto Adige, ancora ''doppio zero'': nessun contagio e nessuna vittima nelle ultime 24 ore

I laboratori dell'Azienda sanitaria altoatesina nelle ultime 24 ore hanno effettuato 784 tamponi, nessuno dei quali è risultato positivo. I dati restano fermi a 2.587 casi e 291 decessi da inizio epidemia Covid-19

Di L.A. - 21 May 2020 - 12:30

BOLZANO. Ancora "doppio zero" per l'Alto Adige. Nessun contagio e nessun morto. La situazione è sempre più rassicurante oltre Salorno per quanto riguarda l'emergenza coronavirus. I dati restano fermi a 2.587 casi e 291 decessi da inizio epidemia.

 

I laboratori dell'Azienda sanitaria altoatesina nelle ultime 24 ore hanno effettuato 784 tamponi, nessuno dei quali è risultato positivo. A livello provinciale sono stati effettuati complessivamente 57.104 tamponi su 25.999 persone.

Nei normali reparti dei sette ospedali dell'Azienda sanitaria, nelle cliniche private e nella base logistica dell'Esercito appositamente attrezzata a Colle Isarco sono ricoverati complessivamente 52 pazienti affetti da Covid-19. Altre 27 persone assistite dall'Azienda sanitaria sono casi sospetti. Sono 3 le persone ricoverate nei reparti di terapia intensiva. Attualmente ci sono 2 pazienti altoatesini ricoverati in reparti di terapia intensiva in cliniche in Austria.

 

Il numero dei decessi legati a Covid-19 negli ospedali è di 174 persone. Il numero dei decessi nelle case di riposo è di 117 persone. Sono quindi complessivamente 291 le persone decedute in Alto Adige. Negli ultimi 14 giorni è stata registrata una vittima a causa del coronavirus. 

 

Sono 860 le persone attualmente si trovano in quarantena obbligatoria o in isolamento domiciliare, sono 9.897 i cittadini che hanno già concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare. Finora sono 10.757 i cittadini ai quali sono state imposte misure di quarantena.

 

Sono 2.046 le persone guarite dal Covid-19 (+22 rispetto a ieri). A queste si aggiungono 748 (+12) persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate per due volte negative al test. Il numero complessivo dei guariti fra sicuri e sospetti si attesta a 2.794 (+34 rispetto al giorno precedente).

 

Finora sono risultati positivi al test del Coronavirus 234 operatori dell'Azienda sanitaria, 220 di questi sono guariti. A questi si aggiungono 12 medici di medicina generale e 2 pediatri di libera scelta (tutti guariti).

 

I numeri in breve:

tamponi effettuati ieri (20 maggio): 794

nuovi tamponi positivi: 0

numero complessivo dei tamponi effettuati: 57.104

numero delle persone sottoposte al test: 25.999 (+398)

numero delle persone positive al Coronavirus:  2.587

pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri, nelle cliniche private, a Colle Isarco: 52

numero di pazienti Covid ricoverati in reparti di terapia intensiva: 3

numero di pazienti Covid-19 ricoverati in terapia intensiva in Austria: 2

casi sospetti: 27

decessi negli ospedali dell'Azienda sanitaria: 174 (+0)

decessi nelle case di riposo: 117 (+0)

decessi complessivi (incluse le case di riposo): 291 (+0)

persone in isolamento domiciliare: 860

persone che hanno concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare: 9.897

persone alle quali sinora sono state imposte misure di quarantena obbligatoria o isolamento:  10.757

persone guarite: 2.046 (+ 22 rispetto al giorno prima). A queste si aggiungono 748 (+ 12 rispetto a ieri) persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate per due volte negative al test. Totale: 2.794 (+ 34)

collaboratori dell'Azienda sanitaria positivi al test: 234 (220 guariti)

medici di medicina generale e pediatri di libera scelta positivi: 14 (14 guariti).

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 aprile - 13:04
Le riaperture annunciate dal governo Draghi, per il virologo Buroni, sarebbero decisioni politiche perché le conoscenze scientifiche non [...]
Cronaca
18 aprile - 12:39
Nello stato di San Paolo in particolare una buona parte degli ospedali avrebbe esaurito le scorte di sedativi per i pazienti intubati che, secondo [...]
Ambiente
18 aprile - 12:53
L'enorme massa di ghiaccio di 6.000 chilometri quadrati si era staccata dall'Antartide nel 2017, dirigendosi lentamente verso l'isola della Georgia [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato