Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, in Alto Adige un solo contagio su 1300 tamponi analizzati. Rimangono zero i decessi

Sono 2.168 le persone guarite dal Covid-19 (+ 18 rispetto a ieri). A queste si aggiungono 805 persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate per due volte negative al test. Il numero complessivo dei guariti fra sicuri e sospetti si attesta a 2.973 (+ 23 rispetto al giorno precedente)

Pubblicato il - 30 maggio 2020 - 16:08

BOLZANO. Un solo contagio e zero decessi in Alto Adige. L'azienda sanitaria altoatesina nelle ultime 24 ore ha effettuato l'analisi su 1.300 tamponi. Il numero delle persone positive al test del Coronavirus resta a quota 2.596.

 

Nei normali reparti dei sette ospedali dell'Azienda sanitaria, nelle cliniche private e nella base logistica dell'Esercito appositamente attrezzata a Colle Isarco sono ricoverati complessivamente 15 pazienti affetti da Covid-19. Altre 22 persone assistite dall'Azienda sanitaria sono casi sospetti. Sono 2 le persone ricoverate nei reparti di terapia intensiva. Attualmente vi sono 2 pazienti altoatesini ricoverati in reparti di terapia intensiva in cliniche in Austria.

 

Nessun aumento dei decessi legati a Covid 9 che rimangono a 291. In quarantena ci sono invece 436 persone.

 

Finora sono risultati positivi al test del Coronavirus 234 operatori  dell'Azienda sanitaria, 227 di questi sono guariti. A questi si aggiungono 12 medici di medicina generale e 2 pediatri di libera scelta (tutti guariti). Sono 2.168 le persone guarite dal Covid-19 (+ 18 rispetto a ieri). A queste si aggiungono 805 persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate per due volte negative al test. Il numero complessivo dei guariti fra sicuri e sospetti si attesta a 2.973 (+ 23 rispetto al giorno precedente).

 

I numeri 

tamponi effettuati ieri (29 maggio): 1.300

nuovi tamponi positivi: 1

numero complessivo dei tamponi effettuati: 65.405

numero delle persone sottoposte al test: 30.308 (+ 628)

numero delle persone positive al Coronavirus:  2.596

pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri, nelle cliniche private ed a Colle Isarco: 15

numero di pazienti Covid ricoverati in reparti di terapia intensiva: 2

numero di pazienti Covid-19 ricoverati in reparti di terapia intensiva in Austria: 2

casi sospetti: 22

decessi negli ospedali dell'Azienda sanitaria: 174 (+0)

decessi nelle case di riposo: 117 (+0)

decessi complessivi (incluse le case di riposo): 291 (+0)

persone in isolamento domiciliare: 436

persone che hanno concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare: 10.486

persone alle quali sinora sono state imposte misure di quarantena obbligatoria o isolamento:  10.922

persone guarite: 2.168 (+ 18 rispetto al giorno prima). A queste si aggiungono 805 (+ 5) persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate per due volte negative al test. Totale: 2.973 (+ 23 rispetto al giorno precedente)

collaboratori dell'Azienda sanitaria positivi al test: 234 (227 guariti +0)

medici di medicina generale e pediatri di libera scelta positivi: 14 (14 guariti)

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 novembre - 19:33

Il Comune di Grigno vuole offrire la possibilità a tutti i 2200 abitanti di fare il tampone, ora si attente il via libera della Provincia. Il sindaco Voltolini: “Abbiamo già uno spazio e la disponibilità di medici e infermieri volontari, basta che ci mandino i test necessari. Lo screening di massa? Strumento fondamentale per la gestione della pandemia

25 novembre - 16:22

Fugatti valuta se riaprire le scuole dopo il 3 dicembre, ma avverte: “Se il Governo nel suo Dpcm prevede che non si possano aprire noi dobbiamo adeguarci anche se siamo una Provincia autonoma”. Ruscitti assicura che anche i test antigenici vengono tenuti in considerazione per mettere le classi in quarantena e che le scuole sono tenute informate delle positività

25 novembre - 18:21

E' grande il cordoglio in Trentino per la scomparsa di una figura di primo piano per il territorio, un grande impegno che l'ha portato a essere insignito del titolo di "Maestro del lavoro" nel 2007

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato