Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, l’università offre un lavoro per controllare gli studenti durante gli esami in remoto

La pandemia ha costretto università e scuole a ricorrere alla didattica a distanza, ma adesso Unitn cerca addetti alla sorveglianza da remoto per affiancare i docenti nella supervisione delle sessioni d’esame

Di T.G. - 01 December 2020 - 10:44

TRENTO. La pandemia ha sovvertito molte cose, ma sicuramente ha contribuito a dare una forte spinta per telelavoro e smart working. Allo stesso tempo anche scuole e università hanno dovuto adeguarsi alle nuove regole, facendo largo uso della didattica a distanza.

 

Da alcuni mesi a questa parte la maggior parte delle lezioni sono state trasferite online, ma insegnanti e docenti si sono trovati di fronte a un problema: la difficoltà di valutare i propri studenti senza poterli vedere di persona. Nell’emergenza esami e verifiche sono state sostenute da remoto, ma la preoccupazione degli insegnanti è che qualcuno potesse in barare o trovare delle scorciatoie, magari sbirciando le soluzioni online.

 

È così che l’Università di Trento ha pensato a un’alternativa e, avvalendosi della collaborazione dell’agenzia del lavoro, sta cercando addetti e addette alla sorveglianza da remoto degli esami universitari. Già in questi giorni è possibile inviare il proprio curriculum per partecipare alla selezione dei collaboratori che affiancheranno i docenti nella supervisione delle sessioni di esami gennaio-febbraio e giugno-luglio 2021.

 

Per candidarsi è sufficiente accedere al portale Trentino Lavoro, compilando un questionario e allegando il curriculum vitae in formato Pdf, la scadenza è fissata al prossimo 3 dicembre. Per ulteriori informazioni è possibile scrivere a ido.rovereto2.adl@provincia.tn.it

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 January - 05:01

Dalle versioni contraddittorie di Pat e Apss alla conferma del Ministero della Salute che sottolinea: “Il tampone molecolare di controllo deve essere fatto nel più breve tempo possibile. Su questo non c’è dubbio. Non mettiamo un limite temporale, ma possibilmente entro 24-48 ore”. Eppure in Trentino è stato dimostrato che servono almeno 10 giorni

23 January - 20:31

Sono 246 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 40 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 6 decessi, mentre sono 28 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

23 January - 19:50

Oggi la conferenza Stato - Regioni, Fugatti: ''I programmi dell'arrivo dei vaccini sono saltati. Ci dobbiamo arrangiare con gli strumenti che abbiamo. Con i vaccini, purtroppo, ci vorrà molto tempo per avere un numero alto di somministrazioni nella popolazione”

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato