Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, mai così tanti contagi in 24 ore in Alto Adige. Sono 209 i nuovi positivi, quasi 300 gli isolamenti in più

Il bollettino Coronavirus dell'Azienda sanitaria altoatesina conta oggi ben 209 casi in più. Un numero altissimo, mai registrato in 24 ore. Il tasso contagi/tamponi schizza così all'11,5%, con un bilancio provvisorio che cresce e supera i 5000 contagiati da inizio epidemia

Di Davide Leveghi - 20 October 2020 - 11:57

BOLZANO. Boom di contagi in Alto Adige, dove nelle ultime 24 ore il numero dei contagiati ha segnato un'impennata rispetto agli 85 di ieri, registrando ben 209 nuovi positività su 1819 tamponi. Il tasso contagi/tamponi schizza così all'11,5%, destando non poca preoccupazione, come testimoniato anche dalle parole pronunciate nella giornata di lunedì 19 ottobre dall'assessore alla Sanità Thomas Widmann, il quale ha invitato la popolazione ad alzare la soglia di guardia per evitare la diffusione del contagio.

 

L'Alto Adige, dunque, segna un'accelerata importante nel numero di contagi, portando il bilancio provvisorio a 5113 contagiati da inizio epidemia. Il numero delle vittime rimane invece stabile a 294, dopo che ieri se n'era registrato uno. Da inizio pandemia, i laboratori dell'Azienda sanitaria locale hanno analizzato ben 206833 tamponi su un totale di 107299 persone.

 

Aumentano i numeri dei ricoverati. I pazienti Covid al momento ricoverati nei reparti normali degli ospedali provinciali sono 96, mentre 24 quelli in isolamento nella struttura di Colle Isarco appositamente attrezzata dall'esercito. Il numero delle terapie intensive rimane invece stabile a 8.

 

Cresce di quasi 300 unità il numero di persone sottoposte a isolamento domiciliare, passando a 4887, delle quali 18 di ritorno da Grecia, Spagna, Malta e Croazia. Da inizio epidemia, le persone che hanno concluso tali provvedimenti sono 22669, delle quali 1519 di ritorno dai suddetti luoghi di vacanza.

 

Le persone guarite sono 2924. Aumenta anche il numero dei collaboratori dell'Azienda sanitaria positivi al test. Sono 269, ben 32 in più rispetto a ieri.

 

Se il presidente della Provincia Arno Kompatscher non ha nascosto la preoccupazione, in Trentino il suo omologo Maurizio Fugatti continua a mostrarsi calmo. La mancanza di terapie intensive rappresenterebbe una dimostrazione che la situazione è sotto controllo, anche se proseguono i decessi (con quello di ieri sono 12 negli ultimi 10 giorni). I numeri nella provincia di Trento hanno registrato ieri un aumento di 79 casi.

 

I numeri in breve:

Tamponi effettuati ieri (19 ottobre): 1.819

Nuovi casi positivi: 209

Numero delle persone testate positive al coronavirus: 5.113 

Numero complessivo dei tamponi effettuati: 206.833 

Numero delle persone sottoposte al test: 107.299 (+1.015)

Pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri: 96

Pazienti Covid-19 in isolamento nella struttura di Colle Isarco: 24

Numero di pazienti Covid ricoverati in reparti di terapia intensiva: 7

Decessi complessivi (incluse le case di riposo): 294 (+0) 

Persone in isolamento domiciliare: 4.887 (delle quali 18 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta)

Persone che hanno concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare: 22.669 (delle quali 1.519 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta)

Persone alle quali sinora sono state imposte misure di quarantena obbligatoria o isolamento: 27.556

Persone guarite: 2.924 (+4). A queste si aggiungono 931 (+0) persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate per due volte negative al test. Totale: 3.855 (+4)

Collaboratori dell'Azienda sanitaria positivi al test: 269 (+32), 235 guariti (+0, due collaboratori hanno lasciato il servizio prima di essere guariti e quindi non compaiono nel numero totale dei collaboratori guariti)  
Medici di medicina generale e pediatri di libera scelta positivi: 16 (14 guariti)

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 aprile - 13:30
Da lunedì praticamente tutta Italia tornerà gialla e il Governo ha dato un via libera a moltissime riaperture ma per le regioni non è [...]
Cronaca
23 aprile - 13:50
La rapina è avvenuta il 14 aprile a Gardolo. Due persone con volto coperto hanno aggredito tre giovani facendosi consegnare denaro e cellulari e [...]
Cronaca
23 aprile - 12:54
La campagna vaccinale trentina mette il turbo. Per consentire al maggior numero possibile di aventi diritto di vaccinarsi quanto prima, l’Azienda [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato