Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, minuto di silenzio e bandiere a mezz'asta in tutta Italia in onore delle vittime e dei sanitari in "prima linea"

Anche il sindaco di Trento Alessandro Andreatta parteciperà alla commemorazione indetta dall'Anci per martedì 31 marzo a mezzogiorno in onore delle vittime del Coronavirus, indossando la fascia tricolore, facendo issare le bandiere a mezz'asta e osservando un minuto di silenzio. Intanto, nel fine settimana, contenuto il numero di persone denunciate per inosservanza delle misure sugli spostamenti

Pubblicato il - 30 marzo 2020 - 12:13

TRENTO. Mentre il bilancio in provincia sale a 2427 persone positive e a 129 decessi (con 334 casi e 16 decessi nella sola Trento) in attesa del quotidiano aggiornamento del bollettino nel tardo pomeriggio, dal Comune giunge l'annuncio dell'adesione alla commemorazione delle vittime del Coronavirus. Su proposta del presidente della provincia di Bergamo, una delle più colpite dal virus, Gianfranco Gafforelli, l'Anci (Associazione nazionale dei Comuni italiani) ha infatti proposto un atto simbolico per ricordare chi non ce l'ha fatta e il sacrificio degli operatori sanitari impegnati in prima linea nel fronteggiare l'emergenza.

 

Alle ore 12 di martedì 31 marzo 2020, il sindaco di Trento Alessandro Andreatta osserverà un minuto di silenzio di fronte a Palazzo Thun, mentre le bandiere verranno messe a mezz'asta. Il primo cittadino, così come i suoi colleghi in tutto il territorio nazionale, indosseranno la fascia tricolore in segno di vicinanza con le comunità che stanno pagando il prezzo più alto di questa epidemia.

 

Intanto, nell'ambito dei controlli effettuati dalla polizia locale del capoluogo nel Comune di competenza, nel fine settimana sono state sanzionate 24 persone per inottemperanza del decreto che limita gli spostamenti a esigenze essenziali. 314 sono state le persone controllate mentre 93 i negozi ispezionati.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 gennaio - 12:01

Il criterio dei 10 anni di residenza per accedere agli alloggi Itea era stato definito dai giudici “discriminatorio”: ora la Corte di Appello ha bocciato anche il ricorso della Pat, con quest’ultima che dovrà pagare 50 euro di sanzione per ogni giorno di ritardo. L’assemblea Antirazzista: “È stato ristabilito un principio di equità e di antidiscriminazione contenuto nelle direttive europee”

16 gennaio - 11:09

Continuano a essere molti i contagi registrati nelle ultime 24 ore in Alto Adige. Mentre si attende la risposta da Roma sulla scelta di mantenere in vigore le misure da zona gialla nonostante il collocamento in zona rossa, i nuovi positivi sono stati 436, 5 i decessi. A Dobbiaco proseguono le operazioni di screening, mentre nelle Rsa si raggiunge il 40% di vaccinati

16 gennaio - 05:01

Il trascinarsi dell'epidemia da SarsCov-2 sta avendo effetti disastrosi sulla salute psichica. Numerosi studi confermano questo trend: isolamento, lutti, incertezze economiche sono solo alcuni degli aspetti presi in considerazione. Ermanno Arreghini, psichiatra e psicoterapeuta: "Attuare misure di protezione anche per i più fragili: senzatetto, disabili, pazienti psichiatrici"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato