Contenuto sponsorizzato

Emergenza coronavirus, il Governo invia 13 milioni di euro al Trentino: sono stati assegnati all'Azienda sanitaria

In deroga alle disposizioni legislative che prevedono l'autofinanziamento di Trento e Bolzano, il Governo ha deciso di stanziare 13 milioni che saranno usati per le assunzioni di nuovi medici e infermieri, l'acquisto di nuovi macchinari, i contratti con le strutture private e anche per eventuali interventi infrastrutturali

Pubblicato il - 17 aprile 2020 - 17:40

TRENTO. Dopo l'arrivo da parte della Protezione civile nazionale di personale medico e infermieristico ora il Governo ha deciso di la Provincia di Trento, in deroga alle disposizioni legislative che stabiliscono l’autofinanziamento, per le Province autonome di Trento e di Bolzano, dei rispettivi servizi sanitari senza alcun apporto da parte dello Stato.

 

E' stato deciso, infatti, uno stanziamento di quasi 13 milioni di euro (12.937.383 euro) che serviranno a far fronte alla straordinaria emergenza rappresentata dalla pandemia di covid-19 che stiamo vivendo. Soldi che sono stati assegnati all'Azienda sanitaria.

 

"Circa 6,7 milioni di euro - ha commentato l'assessora Segnana - servono per il reclutamento del personale e per l'attivazione delle unità speciali territoriali di continuità assistenziale”.

 

Nello specifico, i circa 13 milioni arrivati dal Governo, saranno suddivisi in questo modo: 6.734.528 euro, come già detto, saranno indirizzarti per il reclutamento delle professioni sanitarie e per l'attivazione delle unità speciali di continuità assistenziale.

Si tratta di assunzioni di medici specializzandi,  mediante contratti di lavoro autonomo anche di collaborazione coordinata continuativa e reclutamento di personale medico e infermieristico collocato in quiescenza mediante incarichi di lavoro autonomo, nonché reclutamento di personale sanitario e medico mediante incarichi a tempo determinato previo avviso pubblico di selezione. Per quanto riguarda le Unità speciali di continuità assistenziale, l'Azienda sanitaria ha già conferito incarico a 7 medici.
 

Ci sono poi 2.215.306 euro per lavoro straordinario, per la remunerazione, quindi, delle prestazioni del personale sanitario dipendente dell’Azienda, direttamente impiegato nelle attività di contrasto alla emergenza epidemiologica determinata dal diffondersi del Covid-19. Questo avverrà mediante aumento dei fondi contrattuali per le condizioni di lavoro della dirigenza medica e sanitaria dell'area della sanità e dei fondi contrattuali per le condizioni di lavoro e incarichi del personale del comparto sanità.

 

Parte dei soldi, poco più di 2 milioni di euro, serviranno, invece, per i contratti negoziali con strutture private. Si tratta dei rapporti con strutture private già accreditate sia con strutture private non accreditate ma autorizzate, per l’acquisto di ulteriori prestazioni sanitarie finalizzate ad incrementare i posti letto in terapia intensiva, pneumologia e malattie infettive.

 

In proposito è stata autorizzata l'attivazione di nuovi reparti di medicina ad indirizzo infettivologico presso la Casa di cura Solatrix di Rovereto, la Casa di cura Villa Bianca e l'ospedale San Camillo. C'è poi il capitolo dell'apparecchiatura al quale saranno destinati 1.417.795 euro per la messa a disposizione di personale e apparecchiature da parte delle strutture private.

 

Infine 443.061 euro saranno usati per interventi che dal punto di vista infrastrutturale, si sono resi necessari con immediatezza, fra i quali una serie di lavorazioni di manutenzione straordinaria di adattamento degli ambienti per il cambio di destinazione d’uso per l’assistenza sanitaria o per approntare misure di mitigazione del rischio da contagio, presso gli ospedali e le altre strutture aziendali

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
17 aprile - 20:14
Trovati 88 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 159 guarigioni. Sono 1.413 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
17 aprile - 20:51
L'allerta è scattata a Piazzo di Villa Lagarina. In azione ambulanze, vigili del fuoco di zona e carabinieri. I giovani trasferiti in ospedale per [...]
Montagna
17 aprile - 20:17
Il tema è quello della realizzazione di una strada/sentiero anche per i disabili in Val di Mello in provincia di Sondrio ma vale per qualsiasi [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato