Contenuto sponsorizzato

Entra in un ufficio turistico e, non trovando soldi, ruba delle chiavi di un'auto. Identificato dalle impronte digitali, 20enne denunciato

E' avvenuto a Lagundo. Sfondata la porta dell'ufficio turistico, un giovane l'ha messo a soqquadro non trovando alcun bene prezioso se non delle chiavi di un'auto. Il veicolo, lontano dal luogo del furto, non è stato toccato. Nel frattempo grazie all'analisi delle impronte digitali, i militari sono riusciti a identificarlo. Denunciato per furto aggravato

Pubblicato il - 21 gennaio 2020 - 10:25

LAGUNDO (BZ). Sono serviti i Ris di Parma per permettere ai carabinieri della stazione di Lagundo, nei pressi di Merano, di identificare un giovane 20enne autore di un furto avvenuto nell'estate 2018. L'invio delle impronte digitali, infatti, ha permesso l'inserimento nel database, da cui si è risalito all'autore del furto, nel frattempo responsabile di altri reati e per questo sottoposto ai rilievi foto-dattiloscopici.

 

I fatti, come detto, risalgono alla notte fra il 22 e il 23 agosto 2018, quando negli uffici dell'Associazione turistica di Lagundo una persona si era intrufolata mettendo a soqquadro lo stabile alla ricerca di denaro. Non trovandolo, il soggetto aveva optato per portarsi via un mazzo di chiavi e la carta di circolazione di un veicolo dell'associazione. Nonostante ciò, non riusciva a trovare nemmeno l'auto parcheggiata nei paraggi.

 

Grazie al minuzioso sopralluogo, intanto, i carabinieri repertavano le impronte. Autore di altri reati, il giovane, un 20enne nordafricano residente da anni nel comune del Burgraviato, veniva così identificato e denunciato per furto aggravato alla Procura della Repubblica di Bolzano.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 23 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 ottobre - 05:01

Sono arrivati nel bel mezzo della pandemia, quando gli ospedali cercavano disperatamente personale, ma i loro contratti durano solo pochi mesi: “Crediamo di aver dato tanto e ci aspettavamo un trattamento diverso, ora ho deciso di guardare altrove”. Così Apss perde i professionisti della prima linea contro il Covid

23 ottobre - 19:28

Al question time di Filippo Degasperi l'assessore ha risposto in maniera piuttosto fumosa. Lettera da Folgaria per chiedere maggiore trasparenza e spiegazioni: ''Penso che Failoni sia stato male informato dai suoi collaboratori o che forse si sia incautamente fidato dei propri interlocutori a Trento e a Folgaria. Altrimenti non avrebbe detto, leggendo la sua risposta, che “risulta in stato di avanzata attuazione” la raccolta di 2 milioni di euro avviata nella primavera scorsa''

24 ottobre - 09:49

Sono 1054 gli attuali contagi nel Bellunese, con 70 nuove positività registrate nelle ultime 24 ore. Crescono i numeri nella sola Cortina d'Ampezzo, dove gli infetti sono 140, ma il sindaco Gianpietro Ghedina rassicura: "Il 90% sono asintomatici". Un decesso all'ospedale di Feltre, era un 84enne ricoverato in pneumologia Covid

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato