Contenuto sponsorizzato

Focolaio di Rovereto, l’allarme della Uil: “A rischio oltre 200 lavoratori, i tamponi programmati non bastano”

La Uil lancia l’allarme sul focolaio di Rovereto: “La situazione purtroppo non è assolutamente sotto controllo ed un intervento, lento e parziale, come quello programmato potrebbe far sfuggire di mano la situazione, come già accaduto in altri centri logistici d’Italia”

Foto d'archivio
Di Tiziano Grottolo - 20 luglio 2020 - 12:03

ROVERETO. Dopo la scoperta di un nuovo focolaio a Rovereto in Trentino torna la preoccupazione per il diffondersi del coronavirus: nei giorni scorsi infatti, sono state trovate tre persone positive tutte legate al polo logistico della Bartolini (QUI articolo, QUI invece i dati di ieri). Il settore è particolarmente esposto a questo tipo di contagi come dimostra il caso di Bologna con decine di dipendenti che si erano infettati sul posto di lavoro (QUI articolo).

 

Nel tentativo di contenere i diffondersi del virus Pat e Apss hanno disposto una campagna di tamponi da effettuare sui lavoratori del polo logistico che saranno esaminati nelle prossime ore. Eppure la Uil ha scelto di lanciare l’allarme perché, stando a quanto riportato dal segretario Walter Alotti i dipendenti sottoposti a tampone sarebbero circa 60, un numero considerato insufficiente.

 

“L’intervento dovrebbe riguardare tutto il personale che gravita sul Centro Logistico di Rovereto”, sottolinea Alotti. Oltre ai 60 lavoratori della Bartolini – spiega il segretario della Uil – dovrebbero essere coinvolti anche il centinaio di facchini della Stl, collocata al piano terra dello stesso stabilimento e il centinaio di ‘padroncini’ che si servono degli uffici e dei magazzini di carico scarico dei furgoni e camion dei corrieri”.

 

Il sindacato chiede di mantenere alta la guardia: “La situazione – osserva Alotti – purtroppo non è assolutamente sotto controllo ed un intervento, lento e parziale, come quello programmato potrebbe far sfuggire di mano la situazione, come già accaduto in altri centri logistici d’Italia”.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 settembre - 20:21

La diffusione del virus Comune per Comune: a Rovereto 11 casi, 8 a Trento. La Provincia di Trento maglia nera fra i territori italiani per quanto riguarda l’incidenza. Ecco la mappa dei contagi sul territorio

27 settembre - 18:22

Davide Bassi, ex rettore dell'Università di Trento, di fronte alla crescita dei contagi in Regione nelle ultime settimane, si è interrogato sulle modalità di somministrazione dei tamponi. Farne tanti è infatti sempre una garanzia di una più efficace strategia di contenimento del virus? La risposta è scettica e fa riflettere sul modo con cui la Giunta Fugatti ha comunicato in questi mesi di emergenza. "Non serve farne tanti ma alle persone giuste"

27 settembre - 19:55

Continuano a crescere in Alto Adige i casi di strutture scolastiche e per l'infanzia costrette a chiudere per l'insorgenza di contagiati tra gli alunni. Dopo i due nuovi positivi riscontrati in due istituti superiori di Bressanone e la chiusura per 2 settimane del Gandhi di Merano, anche l'asilo Moos di Sesto dovrà chiudere i battenti per la sanificazione. 13 i bambini in isolamento, assieme al personale della materna

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato