Contenuto sponsorizzato

C'è un nuovo focolaio di coronavirus in Trentino, registrati 3 positivi legati al settore della logistica

L'Azienda provinciale per i servizi sanitari ha avviato una prima inchiesta epidemiologica e i contact tracing per stabilire la portata della situazione. Le autorità sanitarie ritengono, infatti, altamente probabile che ci siano altri casi. Complessivamente ci sono 5.506 casi e 470 decessi da inizio epidemia, mentre sono 5.017 le persone guarite

Di Luca Andreazza - 18 luglio 2020 - 17:24

TRENTO. C'è un nuovo focolaio in Trentino, l'attenzione è alta a Rovereto. Sono, infatti, stati registrati tre nuovi positivi all'interno di un'azienda con base nella città della Quercia. Sono stati analizzati 1.363 tamponi (518 letti da Apss) e 845 dalla Fondazione Mach).

 

L'Azienda provinciale per i servizi sanitari ha avviato una prima inchiesta epidemiologica e i contact tracing per stabilire la portata della situazione. Le autorità sanitarie ritengono, infatti, altamente probabile che ci siano altri casi e quindi i monitoraggi sono stati intensificati in questo senso.

 

Si ritiene che questi tre nuovi contagiati, che fortunatamente non devono ricorrere alle cure del sistema ospedaliero trentino, possano essere collegati ai casi di Bologna e legati ai servizi nel settore della logistica. Le autorità hanno disposto l’isolamento per tutti i dipendenti della ditta in questione e lunedì verranno effettuati tamponi ad ampio raggio su tutti i loro contatti più significativi. 

 

Dopo il caso di Bartolini (Qui articolo), negli scorsi giorni sono stati registrati contagi anche all'interno di un'altra importante ditta di consegne, la Tnt (Qui articolo).

 

Dopo sei giorni consecutivi senza contagi e decessi, ritornano a salire i contagi in Trentino. E' il secondo focolaio che viene rilevato in Trentino in questa fase di emergenza coronavirus. Il primo è stato il cluster di Predazzo, che sembra rientrato, legato a un cittadino kosovaro ritornato dal proprio paese e quale "paziente zero" in val di Fiemme. Invece di rispettare un periodo di auto-isolamento ha organizzato una festa e in breve tempo l'Azienda provinciale per i servizi sanitari aveva registrato 8 nuovi positivi (Qui articolo) e successivamente altre persone infettate.

 

Complessivamente ci sono quindi 5.506 casi e 470 decessi da inizio epidemia, mentre sono 5.017 le persone guarite. Nella giornata di ieri, venerdì 17 luglio, è stato dimesso l'ultimo paziente ricoverato nei normali reparti ospedalieri.

Nelle ultime 24 ore i laboratori dell'Azienda sanitaria altoatesina hanno effettuato 923  tamponi2 dei quali sono risultati positivi. L’Azienda sanitaria dell’Alto Adige ha identificato le due nuove infezioni: 1 nel Comune di Bolzano e 1 nel Comune di Renon.

 

Numeri contenuti che però non permettono di abbassare l'attenzione. Anzi, le autorità ci tengono a ricordare l'importanza di osservare le regole per la prevenzione dei contagi. In questi giorni si è scoperto che 34 persone sono finite in quarantena dopo aver partecipato a una festa in un locale della Val Badia, alla quale aveva preso parte anche una persona che aveva contratto il virus (Qui articolo). 

 

Nei normali reparti dei sette ospedali dell'Azienda sanitaria, nelle cliniche private e nella base logistica dell'Esercito appositamente attrezzata a Colle Isarco sono ricoverati complessivamente 6 pazienti affetti da Covid-19, nessuno dei pazienti è ospitato in terapia intensiva. Stabile anche il numero dei decessi (292 fra ospedali e case di riposo), mentre sono 2.683 i casi da inizio emergenza (Qui articolo). 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 20:54
L'esecutivo comunale è composto da 4 donne: 2 in quota Partito democratico, una rappresentante per Azione-Unione e Insieme. Il primo cittadino, Franco Ianeselli, ha delineato la Giunta a palazzo Thun chiamata a guidare Trento per i prossimi 5 anni: "Lavoriamo per la città in un'ottica di sostenibilità ecologica, economica, sociale e istituzionale"
29 settembre - 19:46

Sono 25 fino a questo momento le classi messe in quarantena perché sono stati riscontrati alunni positivi, ma 9 di queste hanno già terminato il periodo di isolamento mentre le altre 16 dovrebbero concludere questa misura tra pochi giorni

29 settembre - 20:36

L’assessore all’istruzione parla di “discriminazione ai danni dei nostri cittadini” ma l’unica ad aver discriminato qualcuno è la Provincia di Trento, così come stabilito da un giudice. Se un tribunale, di fronte a un ricorso di un cittadino, applica le leggi la colpa non è sua ma di quella Giunta incapace di scrivere un provvedimento degno di questo nome

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato