Contenuto sponsorizzato

FOTO e VIDEO. Maltempo, il fiume Sarca esonda in diversi punti, chiuso il ponte di Arco e si attende l'onda di piena

I pompieri e le unità del sistema di Protezione civile sono in azione per gestire e mettere in sicurezza le zone che storicamente hanno generato problematiche di esondazione, già avvenuta in alcuni punti, mentre il sindaco di Arco informa che è prossima la chiusura del ponte del centro abitato

Di L.A. - 03 ottobre 2020 - 13:22

TRENTO. Sono tantissime le squadre dei vigili del fuoco all'opera per monitorare la piena del fiume Sarca. I pompieri e le unità del sistema di Protezione civile sono in azione per gestire e mettere in sicurezza le zone che storicamente hanno generato problematiche di esondazione, già avvenuta in alcuni punti, mentre il sindaco di Arco informa che è prossima la chiusura del ponte del centro abitato.

Il Sarca è uscito già in diverse zone, il parco a Ponte Arche è stato invaso dall'acqua, mentre nell'Alto Garda è esondato nell'area della strada per Prabi e in altre porzioni della campagna in zona Dro

 

 

In Alto Garda è stato istituito un team al lavoro da ore per coordinare questa situazione d'emergenza, composto dal comandante dei vigili del fuoco di Arco, Stefano Bonamico, l'ispettore distrettuale Santi, il sindaco e il Servizio bacini montani della Provincia.

"Attualmente - commenta il team di lavoro - la situazione è sotto controllo e non c'è motivo di preoccuparsi. Si raccomanda a tutta la popolazione dell'Alto Garda di mantenersi a debita distanza dal Sarca evitando di avvicinarsi per curiosare o fotografare".

Il fiume è un osservato speciale per la rapida crescita in forza e portata di queste ore, caratterizzate da una forte ondata di maltempo. Un'area particolarmente monitorata è quella della zona industriale di Linfano: qui il corso d'acqua ha già raggiunto gli argini (Qui articolo). 

 

 

Questa mattina la centrale dei vigili del fuoco ha allertato il corpo di Riva del Garda per la predisposizione di 800 metri di reti per contenere il materiale trasportato dalla furia dell'acqua. La portata attorno alle 8 era di 300 metri cubi di acqua la secondo rispetto ai 30-50 di ieri alla stessa ora del mattino (Qui articolo).

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 2 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 dicembre - 19:35
Questa la situazione rispetto ai parametri nazionali per la zona gialla: l'occupazione delle terapie intensive è al 9% (il tetto fissato per [...]
Politica
05 dicembre - 19:01
Sui social il presidente della Provincia con tanto di logo della Pat ha comunicato di aver ottenuto una qualche deroga al super (mai stato in [...]
Cronaca
05 dicembre - 18:17
Sull'Altopiano dei Sette Comuni la neve sta cadendo abbondante in queste ore e sulle strade sono già diversi i veicoli in difficoltà a causa [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato