Contenuto sponsorizzato

Gianni è scomparso, sono in corso le ricerche: è stata ritrovata l'auto. "Aiutateci, chi ha notizie contatti i carabinieri''

La sua auto è stata rinvenuta parcheggiata sul Passo della Borcola. Sono in corso in queste ore le ricerche nell'area sopra il Passo da dove partono sentieri per il Pasubio e il Monte Maggio

Pubblicato il - 13 novembre 2020 - 16:41

VICENZA. Sono in corso le ricerche di un escursionista di 62 anni che dal pomeriggio di ieri non ha più dato alcuna notizia alla sua famiglia.

Si tratta di Gianni Sadocco. E' alto un metro e 80 per 80 chili, è calvo e al momento di uscire di casa indossava pantaloni neri, gilet nero, kway azzurra e gialla e aveva uno zaino rosso.

 

Questa mattina il soccorso alpino di Arsiero è stato attivato su richiesta del soccorso alpino trentino.

 

Dalle informazioni raccolte, l'uomo era partito da casa attorno alle 9 e la sua auto è stata rinvenuta parcheggiata sul Passo della Borcola. I soccorritori di Arsiero, ai quali si sono poi aggiunti quelli di Schio e Recoaro – Valdagno, stanno perlustrando l'area sopra il Passo da dove partono sentieri per il Pasubio e il Monte Maggio.

Il cellulare dell'uomo risulta spento e l'ultima cella agganciata è sull'Altipiano di Folgaria.

 

L'elicottero è riuscito in una rotazione a trasportare in quota il personale del soccorso alpino, prima che turbolenze impedissero altri spostamenti delle squadre, che sono risalite a piedi. 

 

Chiunque avesse sue notizie è pregato di contattare i Carabinieri.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 gennaio - 05:01

L'ex rettore ha analizzato i dati contenuti negli indicatori dei report settimanali dell'Iss e ha scoperto che nella settimana conclusa lo scorso 10 gennaio, su 1471 "nuovi" contagi segnalati in Trentino, solo 624 si riferivano alla settimana considerata e ben 847 erano casi arretrati segnalati con grande ritardo. In questo modo verificando molto tardi gli antigenici con i molecolari, se risultano negativi spariscono dalle statistiche se risultano positivi non entrano nel conteggio della settimana corrente perché classificati "arretrati"

17 gennaio - 19:26

Sono 332 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 46 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 4 decessi di cui 3 in ospedale

17 gennaio - 19:26

Mentre ci sono territori che vedono confermata in toto la loro fornitura il Trentino dimezza i suoi numeri. L'assessora: ''La campagna di vaccinazioni anti Covid in Trentino va avanti come previsto, per lo meno nell’immediato''. Domani il richiamo per i primi vaccinati del 27 dicembre

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato