Contenuto sponsorizzato

Proseguono le ricerche di Gianni Sadocco. In azione elicotteri di Esercito e Aeronautica ma ancora nessuna traccia del 62enne scomparso nella zona del Passo della Borcola

Si sono sollevati in volo anche i droni. Tantissime le unità di ricerca del Trentino e del Veneto operativi nelle attività di ricerca ma l'esito è ancora negativo

Pubblicato il - 15 novembre 2020 - 21:07

POSINA (Vicenza). I soccorritori sono rientrati anche oggi senza purtroppo aver fatto luce sulla scomparsa di Gianni Sadocco, il sessantaduenne di Monselice, le cui ricerche sono in corso ormai da giorni sopra passo della Borcola tra Pasubio e Monte Maggio al confine tra Vicenza e Trento.


Anche oggi gli elicotteri dell'Aeronautica e dell'Esercito hanno trasportato in quota le squadre, facendo risparmiare il tempo impiegato a salire a piedi. Sono state approfondite le zone già perlustrare, allargando l'area di indagine: visionati il sentiero della Val Gulva, il Monte Buso, Malga Buse Bisorte, il percorso dal Passo del Lucco alla Val Caprara.


Gli elicotteri hanno inoltre sorvolato i dirupi sui Sogli Bianchi e la Val dell'Ovo. Erano presenti oggi un'ottantina di persone. Il Soccorso alpino di Arsiero, Recoaro - Valdagno, Verona, degli Altipiani, Ala, il Soccorso speleologico di Vicenza, Veneto Orientale, Verona e Trento. Presenti i vigili del fuoco del distretto della Vallagarina con i droni e due unità cinofile, una molecolare trasportata dell'elicottero di Trento, e una da ricerca di superficie, e i carabinieri di Rovereto. La Protezione civile della Bassa Vallagarina ha garantito il ristoro dei soccorritori.


Il sessantaduenne di Monselice, in provincia di Padova, partito giovedì mattina per un'escursione nella zona del Passo della Borcola, dove è stata ritrovata parcheggiata la sua auto. Sadocco è alto un metro e 80 e pesa 80 chili, è calvo e al momento di uscire di casa indossava pantaloni neri, gilet nero, kway azzurra e gialla e aveva uno zaino rosso. L’allarme era scattato la sera di giovedì quando la moglie non vedendo il marito rientrare, aveva provato a chiamarlo senza successo, decidendo quindi di avvertire i soccorritori. Le operazioni di soccorso per ora hanno, purtroppo, dato esito negativo. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 November - 13:41
Secondo una prima ricostruzione l’automobile, con a bordo tre persone, stava percorrendo la strada sterrata che costeggia il fiume quando, per [...]
Cronaca
28 November - 13:55
Sul posto ad intervenire anche la polizia locale delle Giudicarie per la gestione del traffico. Numerose auto sono rimaste bloccate, situazione che [...]
Cronaca
28 November - 13:01
Continua a preoccupare la situazione epidemiologica in Alto Adige, per il secondo giorno consecutivo la provincia di Bolzano vede un numero di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato