Contenuto sponsorizzato

Giornata mondiale dell'ambiente, il Trentino un'eccellenza tra biodiversità e sostenibilità ambientale

Il Trentino Alto Adige è una regione che contribuisce in maniera importante al primato dell'Italia ad essere l'agricoltura più green in Ue. Lo fa  non soltanto grazie a un territorio straordinario tipico dell’arco alpino, ma anche grazie alla sua grande biodiversità, alla particolare attenzione per l’ambiente, alle tante varietà coltivate e alla sostenibilità ambientale

Pubblicato il - 05 giugno 2020 - 10:48

TRENTO. Biodiversità e sostenibilità ambientale. Sono questi le due principali caratteristiche che fanno del Trentino una regione che contribuisce in maniera importante al primato dell'Italia come agricoltura più green e biodiversa d'Europa.

 

A confermarlo è la Coldiretti Trentina in occasione della Giornata mondiale dell'ambiente che si celebra oggi.

 

A dimostrarlo per l'Italia ci sono i dati con 299 specialità Dop/Igp riconosciute a livello comunitario e 415 vini Doc/Docg, 5155 prodotti tradizionali regionali censiti lungo la Penisola, la leadership nel biologico con 72mila operatori, la decisione di non coltivare organismi geneticamente modificati (Ogm), 40mila aziende agricole impegnare nel custodire semi o piante a rischio di estinzione e il primato della sicurezza alimentare mondiale con il maggior numero di prodotti agroalimentari in regola per residui chimici irregolari.

 

“Il Trentino Alto Adige è una regione che contribuisce in maniera importante a questo primato non soltanto grazie a un territorio straordinario tipico dell’arco alpino, ma anche grazie alla sua grande biodiversità, alla particolare attenzione per l’ambiente, alle tante varietà coltivate e alla sostenibilità ambientale” afferma il presidente di Coldiretti Trentino Alto Adige Gianluca Barbacovi.

 

“La biodiversità è anche frutto di una cultura radicata che passa attraverso il recupero e la salvaguardia delle tradizioni, la conoscenza del territorio e il profondo rispetto per l’ambiente in cui viviamo. Questo è anche merito del grande impegno della nostra rete di imprese e di operatori agricoli che svolgono un ruolo importante nel mantenimento di questo primato” aggiunge Barbacovi.

 

L'Italia ha il primato europeo proprio nella biodiversità grazie ad esempio alle 504 varietà iscritte al registro viti contro le 278 dei cugini francesi e alle 533 varietà di olive contro le 70 spagnole. E' anche leader nella sostenibilità a livello comunitario con appena il 7,2% di tutte le emissioni a livello nazionale con 30 milioni di tonnellate di CO2 equivalenti in Italia, contro i 76 milioni di tonnellate della Francia, i 66 milioni di tonnellate della Germania, i 41 milioni del Regno Unito e i 39 milioni della Spagna.

 

Ma oltre a questo il Belpaese è anche il quarto produttore mondiale di biogas con oltre duemila impianti di cui ben il 77% con residui di origine agricola, per un totale di oltre 1.440MW elettrici installati.

 

Si tratta di risultati ottenuti anche grazie alla deciso impegno nell’innovazione con la svolta tecnologica dell’agricoltura 4.0 che a livello nazionale punta soprattutto alla sostenibilità e alla qualità e vale oltre 450 milioni di euro, dai droni che verificano in volo lo stato delle colture ai sistemi informatizzati di sorveglianza per ottimizzare irrigazioni e fertilizzanti, dall’impiego di trappole biologiche contro i parassiti dannosi alla blockchain per la tracciabilità degli alimenti. Un modello di sviluppo unico che ha garantito all’Italia anche il primo posto in Ue per valore aggiunto agricolo con 31,8 miliardi di euro correnti nel 2019, superando la Francia (31,3 miliardi) mentre più distanziata, in terza posizione, è risultata la Spagna (26,6 miliardi) seguita dalla Germania (21,1 miliardi).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 settembre - 16:21

Nelle ultime 48 ore in Alto Adige sono stati individuati quasi 90 positivi. Di questi cinque sono studenti di scuole diverse (ecco quali) dove scatteranno le normali misure di quarantena per i compagni mentre altri cinque sono stati individuati solo nell'istituto di Merano. Per sicurezza da lunedì 28 settembre fino a venerdì 9 ottobre 2020 compreso la scuola resterà chiusa e si torna alle lezioni digitali

25 settembre - 18:36

Vigili del fuoco in campo per cercare di rispondere alle chiamate di numerosi cittadini dopo le forte raffiche di vento che hanno colpito nel pomeriggio diverse zone del Trentino. A passo Lavazè automobilisti in difficoltà a causa della neve. La strada è stata momentaneamente chiusa 

25 settembre - 17:41

I vigili del fuoco sono impegnati in decine di interventi legati al maltempo che sta colpendo con particolare violenza l’Alto Adige. Anche in Trentino i pompieri sono stati allertati per alcuni allagamenti e per diversi alberi schiantati

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato