Contenuto sponsorizzato

Incendio a Levico, allarme per tre nuovi focolai. "Continuano a bruciare le radici delle piante'', sul posto i vigili del fuoco

L'allarme è stato lanciato questa mattina. L'area è stata messa nuovamente in sicurezza dopo lo spegnimento di tre nuovi 'camini'. Un aiuto importante dovrebbe arrivare dalla pioggia prevista per le prossime ore 

Foto vvf Levico
Pubblicato il - 29 March 2020 - 12:33

LEVICO. Non sembra dare tregua l'incendio sopra Levico che nei giorni scorsi ha visto impegnati diversi corpi dei vigili del fuoco (QUI L'ARTICOLO). Questa mattina, infatti, una decina di vigili del corpo di Levico sono nuovamente intervenuti dopo aver ricevuto la segnalazione di alcuni cittadini di nuovo fumo nella zona divorata dalle fiamme.

 

 

Sul posto i vigili del fuoco hanno trovato tre nuovi “camini” che sono stati immediatamente spenti. Purtroppo la zona colpita anche da Vaia risulta di difficile accesso a causa delle piante abbattute e oltre agli arbusti bruciati ci sono anche le radici che ancora in queste ore continuano un po' alla volta evidentemente a bruciare. Questo rende la situazione ancora di allerta.


L'incendio era partito il 24 marzo nel bosco da sopra la Strada Provinciale 1 che dalla città sale verso Vetriolo. Sul posto erano intervenuti Levico Terme, Caldonazzo, Novaledo, Tenna ma anche il corpo di Pergine e Calceranica. Era stato necessario, vista l'area interessata, anche l'intervento dell'elicottero.

“Le radici nel sottobosco continuano purtroppo a bruciare” ci spiega oggi il comandante dei vigili del fuoco di Levico. “Siamo intervenuti immediatamente e abbiamo spento tre piccoli focolai e messo nuovamente in sicurezza la zona che comunque viene tenuta sotto controllo. La nostra speranza è che nelle prossime ore arrivi la pioggia

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 gennaio - 17:41

Sono stati trovati 39 casi tra gli over 70 e 4 tra gli under 5. Ci sono 17 classi in isolamento. Oggi comunicati 7 decessi di cui 6 in ospedale. Sale il numero dei pazienti in terapia intensiva

16 gennaio - 18:29

Nella consueta conferenza sulla situazione Coronavirus in provincia di Trento, il direttore generale dell'Apss Pier Paolo Benetollo ha ribadito l'importanza di sottoporsi all'isolamento in caso di contatto con un positivo. "Il tampone è un utile strumento ma non in questo caso"

16 gennaio - 18:25

La società ha comunicato che da lunedì consegnerà all'Italia il 29% di filiale di vaccino in meno rispetto a quanto era stato stabilito dal contratto. Ad inizio della prossima settimana, intanto, riceveranno la seconda dose le persone che si sono vaccinate per prime il 27 dicembre scorso

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato