Contenuto sponsorizzato

L'Aeroporto di Verona ''veste'' Trentino per 6 anni. Marchi (Save): ''Uniti verso le Olimpiadi. Il Triveneto deve fare sistema e cogliere questa grandissima occasione''

Il presidente Fugatti ha presentato l'accordo di partnership siglata con il Catullo da Trentino Marketing: pannelli, scritte e immagini della provincia di Trento lo renderanno la ''porta'' per le Dolomiti. Sboarina: ''Saremo nel cuore delle Olimpiadi tra Milano e Cortina. Verona con il Garda veneto e trentino e con le montagne della provincia di Trento insieme possono fare tantissimo''

Di Luca Pianesi - 29 giugno 2020 - 18:53

VERONA. L'aeroporto Catullo diventa sempre più porta del mondo per il Trentino. Per sei anni, da qui (il via ufficiale sarà nei prossimi mesi) al 2026, l'aeroporto di Verona sarà griffato Trentino con tanto di scritta ben visibile una volta atterrati ''Trentino Gateway to the Dolomites'' e poi pannelli all'interno della struttura che cambieranno a seconda delle stagioni e insegne esterne e interne in moltissimi spazi. ''Una partnership importante realizzata tra noi e Trentino Marketing che durerà 6 anni e ci porterà fino alle Olimpiadi del 2026'' ha detto il presidente del Catullo Paolo Arena durante la presentazione avvenuta oggi a Verona con presenti anche il presidente del Trentino Fugatti, l'assessore Failoni, il presidente di Save Enrico Marchi e il sindaco di Verona Federico Sboarina.

 

 

''Ci siamo sentiti spesso con il presidente Fugatti - ha spiegato il primo cittadino di Verona -. Il Trentino avrà parte fondamentale per le Olimpiadi 2026 e il Catullo è baricentrico tra Milano e Cortina, nel cuore di questa importantissima kermesse. E' quindi una situazione unica che dobbiamo sfruttare perché non ci succederà mai più di essere città olimpica ed essere al centro delle attenzioni del mondo. E' importante, per questo, ragionare non più per singolo comune ma insieme, in maniera unitaria: il Trentino con le sue montagne, il lago di Garda che è Trentino e nostro e la città di Verona. Più ci promuoviamo su un'area vasta e non saremo gelosi di quel che abbiamo più avremo un'osmosi ricchissima di turisti tra Trentino e Verona''.

 

 

D'altronde il Catullo, con 50 compagnie aeree operative per oltre 90 destinazioni (dato 2019), costituisce l’aeroporto di riferimento per il Trentino che, con oltre 30 milioni di presenze lo scorso anno, rappresenta per ricchezze naturalistiche e culturali una delle più importanti destinazioni alpine, meta privilegiata di turisti sia nazionali che internazionali.  ''Siamo un tessuto unito e forte che saprà crescere e svilupparsi - ha aggiunto il presidente della società che gestisce l'aeroporto, Save, Enrico Marchi -. Io ho sempre creduto di più all'idea di Triveneto che alla Padania e credo che noi se non vogliamo perdere terreno rispetto alla Lombardia e alla crescente Emilia Romagna dobbiamo mettere insieme le nostre forze senza campanilismi e divisioni. Abbiamo tutte le capacità per far crescere le nostre comunità con il sistema aeroportuale. Sono certo che questa partnership contribuirà a farci crescere uniti. Le Olimpiadi in termini di opere, infrastrutture, crescita del territorio sono un grande buster che dovremo essere bravi a cogliere. Il compito - ha concluso Marchi - sarà di far arrivare più persone possibili qui rispetto a Milano o ad altre zone e fare in modo di rendere agevole il raggiungimento dei campi di gara e delle località turistiche. Con il presidente Fugatti ho visto che c'è questa intenzione di completare la catena logistica verso alberghi e abitazioni delle singole località. Come imprenditore penso positivo. E poi, con questi pannelli, l'aeroporto sarà anche più bello''.

 

 

Soddisfazione è stata espressa anche dall'assessore al turismo Failoni e poi da Maurizio Fugatti che ha detto: “Quella olimpionica è una sfida così grande ed avvincente che rende ancora più doveroso il gioco di squadra, dove ciascuno potrà mettere in campo i migliori talenti di cui dispone. Ecco allora che la forza dell’identità alpina si unisce alla forza di una rete di collegamenti capace di aprirsi a tutto il mondo. La Provincia di Trento crede nell'aeroporto di Verona. E così con Marchi e Arena abbiamo cominciato a ragionare sul futuro. Se cresce l'aeroporto di Verona cresciamo anche noi''.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 11 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

12 luglio - 10:26

Negli ultimi cinque giorni sono state ben 19 le persone trovate positive al test del coronavirus, numeri che costringono Bolzano a non abbassare la guardia. Nelle varie strutture ospedaliere altoatesine sono ricoverate 7 persone

12 luglio - 05:01

A livello giuridico ciò che si va ad impedire è l'azione ma non certo il pensiero fine a sé stesso. L'avvocato Nicola Canestrini: "E' sconfortante la stessa necessità che sia necessario che esistano sanzioni per punire il razzismo. Uno stato democratico dovrebbe avere nel suo Dna l'idea che il razzismo è una abominio che non merita nemmeno di essere pensata da persone civili"

11 luglio - 13:02

Le due sono state fermate dopo essere uscite dall'abitazione dell'anziana e messe agli arresti domiciliari 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato