Contenuto sponsorizzato

L’ultimo saluto ad Ardelio Turri fondatore della Starpool: azienda pioniera nel settore del wellness

Ardelio Turri, assieme alla moglie Luciana, è stato uno dei pionieri italiani del settore del wellness. Con la sua azienda, la Starpool di Ziano di Fiemme, ha creato un importante punto di riferimento per il territorio

Pubblicato il - 27 agosto 2020 - 10:18

ZIANO DI FIEMME. Se ne è andato all’età di 82 anni, Ardelio Turri fondatore della Starpool. L’azienda, fondata nel 1975 a Ziano di Fiemme, da piccola impresa famigliare si è trasformata nel tempo in una realtà in grado di operare a livello internazionale.

 

Fra i leader del settore del wellness Turri, assieme alla moglie Luciana, è stato uno dei pionieri italiani del settore. Sotto la sua guida l’azienda è cresciuta fino ad avere un centinaio di dipendenti.

 

Dal 2002 Turri aveva passato il testimone nella mani di uno dei figli, Riccardo, che ha raccolto l’eredità proseguendo nel solco segnato dal padre e continuando a innovare la Starpool.

 

Turri è venuto a mancare lo scorso 25 agosto, la comunità e tutti i dipendenti si sono stretti nel dolore della famiglia. I funerali si terranno oggi, giovedì 27 agosto, nella chiesa parrocchiale di Ronzone alle 14e30.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 novembre - 04:01

In Trentino il turismo è un settore strategico, pesa per il 20% del Pil provinciale, il periodo di Natale e Capodanno vale un terzo della stagione invernale e il "buco" in caso di chiusura tout-court viene valutato in 1 miliardo. Un danno che si aggiunge alla primavera cancellata e l'estate oltre le aspettative ma in fortissimo calo: si stima di aver bruciato tra indotto diretto e indiretto circa 280 milioni di euro e mezzo miliardo da marzo

25 novembre - 08:56

La 73enne Iolanda Balzano si è spenta dopo aver lottato contro il coronavirus: madre di quattro figli, nonna e bisnonna si era candidata in sostegno di Franco Ianeselli nelle ultime elezioni comunali. Il figlio: “Una manciata di giorni ti hanno portata via da quella quotidianità che vivevi con la forza e il coraggio”

24 novembre - 16:58

Un’analisi dei certificati di decesso ha mostrato che il Covid-19 è la causa direttamente responsabile della morte nell’89% dei decessi raccolti nel Sistema di Sorveglianza. L’Iss: “È probabile che nei mesi di marzo e aprile i decessi legati al coronavirus siano sottostimati perché molti pazienti morirono senza essere testati”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato