Contenuto sponsorizzato

Maltempo, in arrivo l'allerta gialla in Trentino: neve a quote basse, fino a 30 centimetri in val d'Adige

L'allerta gialla è prevista dalle ore 20 di domani, domenica 27 dicembre 2020, alle ore 24 del 28 dicembre. La fase più intensa della perturbazione durerà 12 ore circa, fino alla tarda mattinata o al primo pomeriggio di lunedì

Pubblicato il - 26 dicembre 2020 - 15:34

TRENTO. La Protezione civile ha diramato un avviso di allerta gialla a partire dalla serata di domani, domenica 27 dicembre, per l'arrivo di una perturbazione che porterà a nevicare anche a quote basse, fino in Val d'Adige.

 

In totale lunedì potranno cadere 15-30 cm di neve in val d'Adige e fino a 40-45 cm in montagna; gran parte degli accumuli si verificherà nelle ore mattutine, quando potrebbero esservi precipitazioni abbondanti nell'arco di poche ore.

 

La fase più intensa della perturbazione durerà 12 ore circa, fino alla tarda mattinata o al primo pomeriggio di lunedì, e sarà seguita da strascichi con possibilità di deboli precipitazioni a quote molto basse fino a martedì pomeriggio. Da domenica sera a martedì mattina soffieranno inoltre venti sudoccidentali forti o molto forti in montagna.

 

Le particolari criticità derivano da accumuli importanti di neve sul terreno e sui tetti con possibilità di aumento del carico anche a seguito di possibili successive piogge, caduta di rami ed alberi. Vi è poi un aumento del pericolo di valanghe con possibili fenomeni di slittamento anche su rampe vicine alle strade poste a quote medio-alte. Occorre poi fare attenzione alle forti raffiche di vento.

 

L'allerta gialla è prevista dalle ore 20 di domani, domenica 27 dicembre 2020, alle ore 24 di lunedì 28 dicembre.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 gennaio - 20:31

Sono 246 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 40 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 6 decessi, mentre sono 28 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

23 gennaio - 19:50

Oggi la conferenza Stato - Regioni, Fugatti: ''I programmi dell'arrivo dei vaccini sono saltati. Ci dobbiamo arrangiare con gli strumenti che abbiamo. Con i vaccini, purtroppo, ci vorrà molto tempo per avere un numero alto di somministrazioni nella popolazione”

 

23 gennaio - 18:42

Cala il numero dei pazienti in ospedale ma sale quello delle terapie intensive. Altri 6 decessi. Sono state registrate 24 dimissioni e 187 guarigioni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato