Contenuto sponsorizzato

Muore folgorato mentre pesca, Bardosh aveva 52 anni e lascia la moglie e tre figlie

La tragedia è avvenuta ieri pomeriggio attorno alle 18. L'uomo si trovava  in prossimità del torrente Vermigliana quando con la lenza ha toccato i fili dell'alta tensione rimanendo folgorato. Inutili, purtroppo, i soccorsi 

Pubblicato il - 18 giugno 2020 - 07:56

OSSANA. Si chiama Bardosh Dajko l'uomo di 52 anni che ieri pomeriggio è morto folgorato dopo che con la canna da pesca  e la lenza ha toccato dei fili dell'alta tensione.

 

Bardosh lavorava in una pizzeria di famiglia a Mezzana. Ieri prima di tornare al lavoro aveva deciso di passare qualche momento di riposo pescando, la sua passione. Ad un certo punto, però, lanciando la lenza ha colpito i fili dell'alta tensione rimanendo folgorato. Un botto e una scarica terribili che non gli hanno lasciato scampo.

 

Immediatamente è stato dato l'allarme e sul posto si sono portati i vigili del fuoco e i soccorsi sanitari. Il corpo di Bardosh è stato trovato a terra vicino il torrente Vermigliana. Per lui purtroppo nulla da fare.

 

Bardosh Dajko, di origine albanese, è giunto in Italia diversi anni fa. Dopo aver lavorato in diverse strutture ricettive aveva trovato posto alla pizzeria al Sole di Mezzana. I titolari, una volta deciso di ritirarsi avevano affidato l'attività a lui che la portava avanti assieme alla famiglia.

 

Molto conosciuto in paese, la tragedia ha colpito l'intera comunità. Lascia la moglie e tre figlie.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 giugno - 21:07
Una barca si è rovesciata nel lago di Caldonazzo a causa del forte maltempo che si è abbattuto su ampie porzioni del Trentino. Due persone [...]
Cronaca
23 giugno - 19:56
Chi è abituato a percorrere il viadotto dei Crozi sa che sulla vecchia strada da sempre si formano delle cascate con l'arrivo del maltempo. Ora [...]
Cronaca
23 giugno - 21:22
I due escursionisti, con una comitiva di altre 6 persone, si trovavano a quota 3.100 metri sotto le roccette di Punta Penia quando è avvenuto il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato