Contenuto sponsorizzato

“Non ci si può immergere alle 21 di sera”, dopo l’incidente il sindaco vieta le immersioni nel lago di Garda

Immersioni sospese fino al 17 maggio, questa la decisione del sindaco Stefano Nicotra dopo il grave incidente che ha visto un sommozzatore rischiare di perdere la vita nelle acque del lago di Garda

A sinistra il sindaco Nicotra, a destra una foto d'archivio
Pubblicato il - 08 May 2020 - 12:07

TORRI DEL BENACO (VR). “Alla luce di ciò che è accaduto ieri sera ho firmato un’ordinanza per sospendere dell’attività sportiva subacquea da oggi fino al 17 maggio”, così il sindaco di Torri del Benaco Stefano Nicotra dopo l’incidente avvenuto ieri, 7 maggio (QUI articolo).

 

“Non ho dormito perché ho seguito la scena in prima persona – ha aggiunto il primo cittadino – non si può immergersi introno alle 21 di sera, è giusto fare delle regole a questo gioco non ci sto”. Il riferimento è all’incidente avvenuto ieri quando un giovane sommozzatore 28enne è stato colpito da un malore mentre si trovava a 20 metri di profondità.

 

“Il giovane era sceso per la prima volta nelle acque del Garda – ha spiegato Nicotra – ed è stato aiutato dal suo istruttore ad uscire dall’acqua oltre che da tre cittadini di Torri del Benaco che fortunatamente erano sul posto e hanno aiutato a portarlo fuori e a praticare il massaggio cardiaco”. Cittadini, soccorritori, vigili del fuoco, protezione civile e forze dell’ordine ringraziati per il loro intervento.

 

Un intervento che si è rivelato fondamentale in attesa dell’arrivo dell’eliambulanza che ha trasportato in codice rosso il giovane 28enne che al momento si trova all’ospedale di Brescia dove è stato ricoverato con una sindrome da decompressione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 January - 05:01

Un punto appare fermo: la data del 15 febbraio è un po' l'ultima chiamata. L'inverno è compromesso da tempo e siamo già ai tempi supplementari di una stagione mai partita. Un discrimine forte potrebbe poi essere quello della mobilità: "Si deve distinguere tra turismo e servizio alla collettività. Persi circa 30 milioni di euro solo per la società impianti''

25 January - 08:56

Inutile la corsa all’ospedale  di Bergamo. Matteo, proveniente da Stazzona, è deceduto poco dopo l’arrivo nella struttura. Il giovane si trovava in zona assieme ad altri amici con la motoslitta

25 January - 07:58

La posizione della giovane potrebbe essere archiviata nei prossimi giorni.  Gli investigatori stanno cercando di ricostruire con esattezza cosa possa essere successo in quel 'buco' di 40 minuti nel tragitto tra Bolzano e Ora. La ricostruzione fatta per ora dagli investigatori è che proprio quei minuti siano serviti al figlio della coppia per mettere i genitori senza vita in auto e gettarli poi nell'Adige

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato