Contenuto sponsorizzato

Omicidio di Eleonora Perraro, Marco Manfrini è stato rinviato a giudizio. La famiglia della vittima: ''Soddisfatti''

Eleonora è stata trovata senza vita nel giardino di un locale a Nago. Nel corso dell'udienza preliminare si è anche deciso il sequestro a scopo cautelativo dell'abitazione dove viveva la coppia

Pubblicato il - 15 settembre 2020 - 16:09

ROVERETO. Marco Manfrini è stato rinviato a giudizio e il 2 febbraio del 2021 andrà davanti alla Corte d'Assise di Trento.

 

Questa la decisione arrivata quest'oggi dal gup di Rovereto Rovereto Mariateresa Dieni e che riguarda l'omicidio che ha visto come vittima la moglie di Manfrini, Eleonora Perraro (Qui l'approfondimento). Nel corso dell'udienza preliminare si è anche deciso il sequestro a scopo cautelativo dell'abitazione dove viveva la coppia.

 

La tragedia è avvenuta il 5 settembre di un anno fa. Eleonora Perraro è stata trovata senza vita nel giardino di un locale a Nago. Gli inquirenti hanno portato avanti le indagini per ricostruire tutto quello che è successo quella notte .

 

La giovane donna era rimasta in compagnia del marito e al mattino non si è più risvegliata, trovata morta, uccisa di botte, percosse, morsi terribili al volto e alla testa.

 

L'unico imputato è proprio il marito Marco Manfrini e le prove contro di lui sono molte. L'accusa nei suoi confronti è quella di omicidio aggravato. La famiglia di Eleonora Perraro ha espresso soddisfazione dopo il rinvio a giudizio di Manfrini che ora rimarrà ai domiciliari in attesa del processo.

.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.08 del 18 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 settembre - 13:12

Il 19 settembre 2019 il Parlamento europeo votava una mozione sull'importanza della memoria, suscitando diverse proteste tra gli ex comunisti (e gli storici) italiani, che gridarono alla banalizzazione della storia e a un'inaccettabile equiparazione tra nazismo e comunismo. Lo storico Marcello Flores D'Arcais: "Il documento, coi suoi limiti, esprime il desiderio dell'Europa di costruire un racconto comune del passato. Il clamore suscitato in Italia fu dovuto al rifiuto della storia in nome dell'identità"

19 settembre - 12:36

L'allerta è scattata intorno alle 7.30 di oggi, sabato 19 settembre, sull'Agner. Il 23enne stava procedendo in conserva insieme al compagno di cordata sulla parte sommitale dello zoccolo dello Spigolo nord. In azione il Pelikan di Bolzano, il Soccorso alpino di Agordo e l'equipe medica

19 settembre - 11:02

Salgono a quasi 1800 le persone in quarantena e di queste una cinquantina sono di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta. Il rapporto tamponi – contagi rimane sopra l'1% 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato