Contenuto sponsorizzato

Raffiche di vento, a Levico scoperchiate le cabine del lido. A Trento si stacca un'insegna e colpisce un ragazzo

Allarme nel tardo pomeriggio in via Mazzini a Trento. Il giovane è stato trasportato in ospedale. A Levico intervento dei vigili del fuoco anche all'ex hotel Due Laghi 

Pubblicato il - 05 febbraio 2020 - 19:48

TRENTO. Non sembrano cessare le raffiche di vento che da ieri stanno colpendo senza tregua il Trentino. Sono molti gli interventi messi in campo da parte dei vigili del fuoco in tutto il territorio provinciale con la messa in sicurezza di strade e abitazioni.

Nel pomeriggio grande lavoro per i vigili del fuoco di Levico Terme. Un grosso albero si è schiantato sulla provinciale 1 e questo ha portato ad un blocco completo del traffico costretto a deviazioni. (QUI L'ARTICOLO)

Grande lavoro anche per i danni che il vento ha fatto a diversi tetti. All'ex hotel due Laghi, struttura ormai abbandonata, sono intervenuti sempre i vigili del fuoco di Levico per mettere in sicurezza alcune pezzi di metallo che si stavano staccando dal tetto. Scoperchiate anche alcune cabine del lido. Fortunatamente non ci sono stati feriti.

A Trento allarme invece nel tardo pomeriggio in via Mazzini. Una ragazzo, infatti, stava passeggiando su via Mazzini quando ad un certo punto è stato colpito in testo dall'insegna che si è staccata da un negozio. L'uomo è rimasto ferito alla testa ed è stato trasportato in ospedale con l'ambulanza.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 febbraio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 febbraio - 05:01

In Trentino il responsabile della protezione civile Cesarini Sforza non si mostra preoccupato mentre la Regione Veneto ha approvato misure straordinarie per fronteggiare eventuali incendi. Un documento dà delle linee di azione anche per gli effetti delle pullulazioni di bostrico sul pericolo di incendi boschivi

18 febbraio - 19:06

Uno dei fattori limitanti di questa specie sono sostanzialmente le basse temperature invernali. Quest'anno però il clima è stato mite. Zanghellini: ''Negli ultimi anni l'aumento delle temperature ha anticipato il ciclo vitale di questo animale" 

18 febbraio - 15:17

E mentre la colonnina di mercurio è salita, un iceberg di 300 chilometri quadrati, paragonabile alle dimensioni di Malta, si è staccato dal ghiacciaio Pine Island. E mentre anche in Trentino si decide di investire milioni di euro su impianti anche sotto i 1.000 metri come a Bolbeno il noto climatologo spiega: ''La neve c'è oltre i 2 mila metri, mentre più in basso i paesaggi sono primaverili. Gli investimenti non dovrebbero più andare solo sullo sci''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato