Contenuto sponsorizzato

Scivola sull'erba, cade dal muro per oltre 4 metri e sbatte il volto. Incidente sul lavoro per un operaio alla centrale idroelettrica

L'allerta è scattata alle 11.30 alla centrale idroelettrica di Malga Mare a Peio. Il 56enne aveva appena terminato un intervento al canale di scolo della centrale e stava rientrando verso la strada quando è avvenuto l'incidente. Il 56enne è stato trasportato in elicottero all'ospedale Santa Chiara di Trento

Pubblicato il - 13 maggio 2020 - 15:08

PEIO. Un operaio è precipitato da oltre 4 metri per finire violentemente a terra. Soccorso, un 56enne è stato trasferito in elicottero all'ospedale Santa Chiara di Trento.

 

L'allerta è scattata alle 11.30 alla centrale idroelettrica di Malga Mare a Peio

 

Il 56enne aveva appena terminato un intervento al canale di scolo della centrale e stava rientrando verso la strada. 

 

A quel punto è avvenuto l'incidente, l'operaio sarebbe scivolato sull'erba, resa particolarmente insidiosa dalla pioggia battente, e ha perso l'equilibrio.

 

L'uomo è così precipitato dal muro e ha sbattuto il volto, una caduta di oltre 4 metri prima dell'impatto molto violento a terra.

Immediato l'allarme lanciato dai colleghi, i quali hanno assistito all'evento e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanza, vigili del fuoco di Peiocarabinieri e ispettorato del lavoro per effettuare i rilievi e ricostruire la dinamica.

 

Nel frattempo da Trento si è levato in volo anche l'elicottero che nel giro di pochi minuti è atterrato in località.

 

I pompieri e le forze dell'ordine hanno messo in sicurezza l'area, mentre il personale sanitario ha avviato le cure sul ferito.

 

Il 56enne è stato immobilizzato e stabilizzato, quindi è stato elitrasportato all'ospedale di Trento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 ottobre - 11:51

La nuova ordinanza è valida fino al 31 gennaio 2021. Nelle aree pubbliche e private aperte al pubblico c'è il divieto di vendita per asporto di bevande alcoliche e superalcoliche dalle 22 alle 5. Stabilito anche divieto di detenzione (ad eccezione di recipienti chiusi ed integri) di bevande di qualsiasi tipo

21 ottobre - 12:32

Mentre le regioni e le province autonome stanno decidendo nuove misure per frenare il contagio, il governo pensa a limitazioni che uniformino tutto il Paese. Si va verso la chiusura degli spostamenti fra i territori regionali e il coprifuoco per impedire gli assembramenti notturni

21 ottobre - 05:01

L'esperienza di Andrea, un 32enne che 11 giorni fa ha presentato i primi sintomi da coronavirus con febbre e stanchezza diffusa. "Mi sono sentito abbandonato dall'Apss, che non mi ha fornito alcuna indicazione su come comportarmi. Quando ho detto loro che ho l'App Immuni per avere quadro più preciso delle persone con cui avevo avuto contatti, la risposta è stata di totale indifferenza"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato