Contenuto sponsorizzato

Si perde durante un'escursione e rimane bloccata al buio, salvata grazie ai visori notturni e la localizzazione del cellulare

E' successo ieri sera durante un'escursione in alta Val Pusteria. La donna ha chiesto aiuto e grazie alle tracce lasciate dal cellulare i soccorritori sono riusciti a limitare l'area di ricerca 

Pubblicato il - 21 February 2020 - 11:00

BOLZANO. Visori notturni e le tracce lasciate dal cellulare. Sono stati questi due gli elementi che hanno consentito agli uomini del soccorso alpino di rintracciare una donna che nel tardo pomeriggio di ieri si era persa durante un''escursione in alta Pusteria.

 

L'allarme è stato lanciato dalla donna attorno alle 18.30 senza però riuscire ad indicare con precisione dove si trovava.

 

La chiamata fatta alla centrale di emergenza ha però permesso la localizzazione del suo cellulare permettendo in questo di modo di limitare le ricerche in un'area, quella di Casies.

 

Le ricerche sono partite immediatamente e fortunatamente la donna, prima che il suo cellulare si scaricasse completamente è riuscita a mandare un messaggio nel quale scriveva di essere sulla Via Romana nei pressi di Dobbiaco.
 

Questo ha consentito al Pelikan 2 di circoscrivere ulteriormente la zona e di sorvolarla con i visori notturni. Questo hanno permesso di localizzare la donna che è stata poi tratta in salvo dagli uomini del soccorso alpino.

 

La donna è stato trovata con sintomi di ipotermia. Ad intervenire nell'operazione di soccorso sono stati anche i vigili del fuoco, i carabinieri e la polizia.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 aprile - 13:04
Le riaperture annunciate dal governo Draghi, per il virologo Buroni, sarebbero decisioni politiche perché le conoscenze scientifiche non [...]
Cronaca
18 aprile - 12:39
Nello stato di San Paolo in particolare una buona parte degli ospedali avrebbe esaurito le scorte di sedativi per i pazienti intubati che, secondo [...]
Ambiente
18 aprile - 12:53
L'enorme massa di ghiaccio di 6.000 chilometri quadrati si era staccata dall'Antartide nel 2017, dirigendosi lentamente verso l'isola della Georgia [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato