Contenuto sponsorizzato

Si ritrova disoccupato e decide di coltivare una piantagione di marijuana, 47enne condannato

L'umo ha visto terminare la propria vicenda giudiziaria con un patteggiamento di 2 anni e 8 mesi con la concessione degli arresti domiciliari

Pubblicato il - 19 febbraio 2020 - 09:03

TRENTO. Era stato trovato in possesso di oltre 94 chili di piante di marijuana. Un perito elettronico perginese disoccupato che si era riconvertito decidendo di occuparsi della produzione dello stupefacente, ha visto chiudersi la propria vicenda giudiziaria con un patteggiamento di 2 anni e 8 mesi con la concessione degli arresti domiciliari.

 

Il sequestro era avvenuto a seguito delle indagini che sono state condotte dal corpo forestale e carabinieri dopo la scoperta di oltre cento piante di marijuana. A quel punto le forze dell'ordine avevano installato delle specifiche fototrappole per monitorare l'area. In questo modo sono riusciti a risalire al proprietario della piantagione. Nel corso di una perquisizione nell'abitazione del soggetto erano stati trovati anche 25 mila euro.

 

Ora è arrivata la condanna. L'uomo si trova agli arresti domiciliari.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 15:58

Il presidente della regione Veneto ha commentato i dati odierni (oltre 1.100 contagi e 3 morti) e spiegato che secondo lui sarebbe stato meglio chiudere i centri commerciali che gli esercenti della ristorazione. E sul virus ha aggiunto: ''Va affrontato per quello che è: per noi l'emergenza sanitaria non c'è. Non c'è in Veneto''

26 ottobre - 15:45

E' successo pochi minuti prima di mezzogiorno. Sul posto si sono portati  i carabinieri, i vigili del fuoco di Grigno e i soccorsi sanitari. Il ragazzo dopo essersi ripreso è stato stabilizzato ed elitrasportato all'ospedale di Trento 

26 ottobre - 14:52

Il nuovo Dpcm mette nero su bianco la chiusura di teatri e cinema. In queste ore verrà fatta conoscere la nuova ordinanza di Fugatti e si capirà se la strada seguita è quella di Bolzano con la deroga alle regole nazionali o Roma

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato