Contenuto sponsorizzato

Si ritrova disoccupato e decide di coltivare una piantagione di marijuana, 47enne condannato

L'umo ha visto terminare la propria vicenda giudiziaria con un patteggiamento di 2 anni e 8 mesi con la concessione degli arresti domiciliari

Pubblicato il - 19 February 2020 - 09:03

TRENTO. Era stato trovato in possesso di oltre 94 chili di piante di marijuana. Un perito elettronico perginese disoccupato che si era riconvertito decidendo di occuparsi della produzione dello stupefacente, ha visto chiudersi la propria vicenda giudiziaria con un patteggiamento di 2 anni e 8 mesi con la concessione degli arresti domiciliari.

 

Il sequestro era avvenuto a seguito delle indagini che sono state condotte dal corpo forestale e carabinieri dopo la scoperta di oltre cento piante di marijuana. A quel punto le forze dell'ordine avevano installato delle specifiche fototrappole per monitorare l'area. In questo modo sono riusciti a risalire al proprietario della piantagione. Nel corso di una perquisizione nell'abitazione del soggetto erano stati trovati anche 25 mila euro.

 

Ora è arrivata la condanna. L'uomo si trova agli arresti domiciliari.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 aprile - 06:01
Il meteo per questa settimana dovrebbe tenere, Peterlana: "Il bel tempo è fondamentale". Resta consentita la possibilità di accogliere i [...]
Cronaca
18 aprile - 19:58
Trovati 85 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 130 guarigioni. Sono 1.367 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
18 aprile - 19:42
Da domani (19 aprile) in Trentino bar e ristoranti potranno effettuare il servizio ai tavoli all’aperto dalle 5 alle 18. Ecco tutte le nuove [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato