Contenuto sponsorizzato

Terribile incendio devasta un'azienda agricola, dramma per una giovane coppia (con bambina) che aveva lasciato la città per vivere in montagna

Avevano abbandonato la città e i loro lavori e dopo aver fatto l'Università della Montagna avevano deciso di investire il loro futuro sull'alta Valtrompia e sulla vita di montagna. Ieri sera un terribile incendio ha distrutto ogni cosa

Pubblicato il - 15 gennaio 2020 - 16:10

BOVEGNO. Le fiamme hanno avvolto l'edificio andandolo a distruggere, riducendo in cenere buona parte del tetto e danneggiando notevolmente qualsiasi locale. Ma fortunatamente nessuno, tranne la figlia della coppia che è stata portata precauzionalmente in ospedale per una leggera intossicazione da fumo, è rimasto ferito anche se le ferite nell'animo sono enormi.

 

Ad andare bruciata in poche ore è stata l'azienda agricola ''Cosa tiene accese le stelle'' a Ludizzo di Bovegno, in alta Valtrompia non lontano, in linea d'aria, dal confine tra Trentino e Lombardia. Una struttura realizzata nel 2012 da una coppia di giovani che ha deciso di lasciare la città per dedicarsi alla coltivazione di verdure, piccoli frutti, e alla vita di montagna investendo in un'azienda agricola, dopo che si erano conosciuti all'Università della Montagna di Edolo. Con fatica e impegno erano riusciti a trasformare quella che era, un tempo, una grossa stalla in una casa tuttofare (con tanto di laboratorio per la smielatura e per la produzione di conserve) ed avevano fatto nascere ''Cosa tiene accese le stelle'' (nome ispirato al libro di Calabresi).

 

Intorno alle 16 di ieri, però, il sogno di questa coppia e della loro bambina si è infranto. Probabilmente un problema legato alla canna fumaria ha innescato un furioso incendio che in poche ore ha attecchito su tutta l'abitazione. Le fiamme hanno divorato qualsiasi materiale in legno e sciolto o distrutto tutto quanto si è parato davanti. I vigili del fuoco hanno fatto il possibile e hanno raggiunto il posto in forze da Lumezzane e Gardone Val Trompia e anche da Brescia ma non c'è stato molto da fare per salvare i due piani abitati dalla famiglia, i laboratori e anche il magazzino.

 

 

Ci sono volute ore a domare le fiamme e a bonificare l'area. Ora si dovrà capire le cause che hanno scatenato questo terribile incendio e per questa famiglia, che aveva investito e creduto nella montagna, sarà tempo di ripartire. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 gennaio - 20:28

Sono 297 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 41 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 4 decessi, mentre sono 38 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

 
 
20 gennaio - 19:22

Il Trentino è il territorio più penalizzato dai tagli sulle forniture operati da Pfizer: calo del 60% sulle dosi. Segnana: Possiamo comunque garantire la continuità delle vaccinazioni a coloro che si erano prenotati, compresi i volontari delle Croci. Poi inizieremo a fare la seconda dose”

20 gennaio - 18:12

Sono state registrare 29 dimissioni e 278 guarigioni. Il numero dei pazienti ospedale scende sotto le 300 persone. Analizzati quasi 4 mila tamponi. Sono state confermate 80 positività riscontrate nei giorni scorsi tramite test antigenico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato